giovedì, 26 maggio 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Slovacchia verso le urne
Socialdemocratici in testa
Pubblicato il 02-02-2016


Robert Fico

Il premier Robert Fico

Bratislava 2 febbraio – Sabato 5 marzo avranno luogo, in Slovacchia, le votazioni per il rinnovo del Parlamento unicamerale (Consiglio Nazionale) eletto ogni quattro anni e composto di 150 deputati.

I deputati sono eletti sulla base di un collegio unico nazionale, con sistema proporzionale con sbarramento al 5%, e con la possibilità per gli elettori (oltre 4,3 milioni) di esprimere fino a quattro preferenze. Alle prossime elezioni parteciperanno ben 23 liste. All’elettore verrano perciò consegnati 23 fogli, in ciascuno dei quali troverà scritta una delle liste concorrenti ed egli metterà nell’urna quella scelta (con o senza preferenze), gettando le altre in un apposito cestino.

Alle precedenti elezioni legislative del 10 marzo del 2012 il partito socialdemocratico SMER- SD (Direzione-SocialDemocrazia), membro dell’Internazionale Socialista e del PSE, ottenne il 44, 41% dei voti e la maggioranza assoluta in Parlamento con 83/150 seggi e costituì un governo monocolore presieduto dal suo leader Robert Fico (n.1964).

Il simbolo dello SMER-SD

Il simbolo dello SMER-SD

Altri partiti presenti nel Parlamento uscente e nuovamente in gara sono Il KDH (Movimento Democratico Cristiano, con 16 deputati), l’OL’aNO (Gente Comune e Personalità Indipendenti, con 16 seggi), il Most-Hid (Ponte,13 seggi), l’SDKU-DS (Unione Democratica e Cristiana Slovacca-Partito Democratico, 11 seggi), i liberali del SaS (Libertà e Solidarietà, 11 seggi).

Il governo si presenta, nel 2015, con un bilancio complessivamente positivo: economia in crescita, disoccupazione in calo (11,2%), salario medio aumentato, bilancia commerciale in attivo.

Il programma in 10 punti dello SMER-SD per la prossima legislatura comporta una serie di interventi di tipo solidaristico volti ad elevare il livello di vita dei cittadini, e in particolare di quelli a più basso reddito, nonché una lotta serrata alla disoccupazione.

Tutti i sondaggi concordano nel ritenere che il partito socialdemocratico manterrà il primo posto nella scena politica slovacca. La vera domanda è se riuscirà o meno a mantenere la maggioranza assoluta in Parlamento o sarà costretto ad un’alleanza con altri raggruppamenti.

Ferdinando Leonzio

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi disoccupazione elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Napolitano Nencini Onu Oreste Pastorelli pd Pdl pensioni Pia Locatelli psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Caro Ferdinando,AUGURO A Tè e all’intero Paese in cui vivi,che le ipotesi di una grande affermazione Socialista si abbia a verificare, nell’nteresse anche di tutta la società Europea, che tanto bisogno ha di affermarsi per una linea di progresso.. Auguri di nuovo. Luciano Lunghi

Lascia un commento