mercoledì, 17 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Arriva il nuovo codice appalti
Pubblicato il 02-03-2016


Roma, 2 – “Con l’approdo di domani in Cdm del decreto appalti si completa una delle riforme più significative dell’attività di governo. Abbiamo rispettato i tempi con una riforma largamente condivisa dai due rami del parlamento, che si ispira ai criteri di trasparenza, semplificazione, certezza nella realizzazione di un’opera

Recepito appieno il principio della centralità del progetto.”E’ quanto ha dichiarato il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, riferendosi all’approdo in Cdm previsto per domani del dl appalti, come annunciato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Nencini afferma che “alcune storture del passato cadono (massimo ribasso, legge obiettivo, eccesso di deroghe e varianti) mentre saranno legge alcune innovazioni importanti: debat public, regolamentazione delle lobby, centralità del progetto, tutela delle piccole e medie imprese e del made in Italy tra le altre cose”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento