venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Belgio. Spari e agenti feriti. Torna la paura
Pubblicato il 15-03-2016


Poliziotti Belgio 2Quattro agenti feriti, caccia all’uomo e ritorno alle imponenti misure di sicurezza antiterrorismo già sperimentate dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre scorso. Grande paura oggi a Bruxelles quando, prima di mezzogiorno, nel corso di una perquisizione nel comune limitrofo di Forest, nell’ambito di un’indagine dell’antiterrorismo legata agli attentati di novembre, tre agenti di polizia sono stati feriti a colpi di kalashnikov da alcuni uomini, almeno due asserragliati in un appartamento, che si sono poi dati alla fuga sui tetti. In una seconda sparatoria a poca distanza di tempo, un altro agente è stato ferito e un appartamento dato alle fiamme. Dei tre agenti rimasti feriti nel primo episodio, uno raggiunto dai proiettili alla testa e a un orecchio, ricoverato in ospedale, è in condizioni gravi. Dei presunti terroristi in fuga, uno è stato rintracciato e ucciso e l’altro sarebbe tuttora in fuga mentre l’intera zona che ha per epicentro piazza Saint-Denis, è stata sigillata dalle forze di sicurezza belghe a cui sono arrivati a dar manforte anche uomini dei servizi antiterrorismo di Parigi. Nella caccia all’uomo è stato utilizzato anche un cane poliziotto munito di una telecamera.Poliziotti Belgio

Nella zona per tutta la giornata hanno continuato ad affluire le forze speciali e uomini con il volto coperto da passamontagna, che setacciano la zona alla caccia dei fuggitivi. Sul posto anche automezzi dei pompieri e ambulanze. Scuole chiuse e linee dei trasporti deviate.
All’operazione, ha confermato il ministro dell’Interno di Parigi Bernard Cazeneuve, hanno partecipato anche alcuni poliziotti francesi.
Come era già successo in occasione di alcuni attentati in Francia, anche a Bruxelles le autorità hanno chiesto di non diffondere più immagini in diretta per non aiutare i fuggitivi svelando i movimenti della polizia.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento