domenica, 11 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Che noia la Mannoia
Pubblicato il 27-03-2016


Ormai non mi stupisco più. Devo dire che mi hanno sempre annoiato i cantanti che diventano profeti, guru, oracoli. Come se bastasse avere la cultura dell’ugola per sentenziare approfittando di un po’ di notorietà. Fiorella Mannoia continua a sostenere assurde e pericolose stupidaggini a proposito del terrorismo islamico. Senza avere la minima conoscenza della sua natura e dei suoi propositi la cantante sostiene che è tutta colpa dell’occidente. “Noi ammazziamo loro o loro ammazzano noi. Se la smettessimo di andare in giro per il mondo a sostituire presidenti…”. Come dire che il nazismo e la democrazia anglo americana erano la stessa cosa. In fondo in guerra si ammazzavano vicendevolmente. Cosa importa alla Mannoia che l’Isis ci abbia dichiarato guerra perchè crociati e cristiani, perchè infedeli, col proposito di conquistarci e di convertirci. Colpa dell’occidente? Che importa alla Mannoia la difesa della nostra civiltà liberale che i terroristi vogliono colpire in nome del loro violento integralismo? Fino a quando i terroristi non metteranno in discussione i suoi guadagni si può girare dall’altra parte e considerare che gli attentati al Bataclan erano poi contro la musica rock. Che noia la Mannoia…

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Cara Anna, in linea di massima concordo, con qualche eccezione. Non sopporto i cantanti che diventano predicatori e parlano di cose che non conoscono approfittando della loro notorietà. Poi se una si chiama Mannoia come faccio a dire che Non mannoia?

Lascia un commento