mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Primarie e polemiche. Bassolino pensa al ricorso
Pubblicato il 08-03-2016


Presentazione de libro ' Le dolomiti di Napoli '

Le primarie non sono finite domenica scorsa: chiusi i seggi e contate le schede sono arrivate le polemiche. Quelle nate in seguito alla diffusione del video di Fanpage.it in cui si vedono attivisti che invitano a votare per Valeria Valente in cambio di soldi. Antonio Bassolino, il grande sconfitto del voto, sta pensando di presentare ricorso alla commissione di garanzia del Partito Democratico.

Il presidente del Partito Matteo Orfini, ha già deciso di convocare la Direzione del Pd per il 21 marzo dove si discuterà anche della deludente affluenza alle primarie di Roma. “A fronte della discussione sviluppatasi in queste ore all’interno del Pd – ha detto – ritengo sia necessario che il tema venga affrontato senza indugio e in maniera esplicita nelle sedi opportune”. Orfini ha poi aggiunto che “il risultato non è in discussione e la consultazione non va annullata. Se ci sono stati illeciti è giusto che si prendano provvedimenti per quel singolo caso”».

Bassolino ancora non ha commentato. Si è limitato a dirsi “disgustato dalle immagini del video di Fanpage.it ed anche dalle ridicole interpretazioni che ne sono state date. Questo mercimonio è una ferita profonda per tutti quelli che hanno creduto nelle primarie come libera partecipazione democratica”. Intanto è stata convocata per mercoledì pomeriggio alle 17 la commissione di garanzia per le primarie, ma non esaminerà il video in questione “a meno che non ci siano ricorsi in merito”. Ha spiegato Giovanni Iacone, presidente della commissione che può indagare sull’accaduto solo in caso di ricorso di uno dei partecipanti alle primarie. In caso contrario l’analisi del video tocca “alla commissione provinciale di garanzia del Pd – ha detto ancora Iacone – che potrà decidere di prendere provvedimenti nei confronti degli iscritti”.

Edoardo Gianelli

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento