domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Renzi: «Ok al Ponte sullo Stretto, ma prima le strade»
Pubblicato il 03-03-2016


renzi ponteIl presidente Renzi ritira fuori dal cassetto il progetto del Ponte sullo Stretto di Messina, e riapre così il discorso su un progetto che viene discusso e messo da parte ormai dai tempi della Prima Repubblica.
“Sul Ponte dello Stretto si è giocato un derby ideologico tra fautori e detrattori totalmente privo di aderenza alla realtà perché se ci mettiamo un pizzico di buonsenso, prima mettiamo a posto le strade in Sicilia, perché per un periodo è crollato un viadotto al mese, dopo che negli anni ’60 e ’70 sono stati fatti lavori coi piedi”. Ha affermato il Presidente del consiglio dei ministri scommettendo però che prima o poi il tanto discusso ponte verrà realizzato e aggiunge: “In Sicilia vanno rimesse a posto strade e ferrovie. Se non uniamo Palermo, Catania e Messina di che parliamo? In alcuni momenti è stata impercorribile al suo interno ed è indecente per una regione così bella”.

“In prospettiva personalmente non ho niente contro il Ponte, anzi lo ritengo utile, l’importante è capire tempistica, costi, collegamento e quando ci sarà dovrà essere anche per i treni. Dovrà essere un pezzo della struttura di Alta velocità del Paese. Perché abbiamo la struttura ad alta velocità migliore al mondo”, aggiunge Renzi. “Ora bisogna andare da Napoli a Bari e da Napoli a Reggio Calabria e in prospettiva anche a Palermo”.
Renzi cerca così di essere concreto:”Bisogna finire le opere incompiute. Che vergogna quando si passa davanti a opere iniziate e non realizzate”, soprattutto dopo i dati che ha diffuso il Codacons mettendo in risalto come solo per il 2014, 868 opere sono incompiute, 176 in più rispetto al 2013 con uno spreco complessivo per le casse dello Stato di 4 miliardi, 166 euro per ogni famiglia italiana.

Il segretario del Pd non dimentica quindi di sottolineare l’importanza di infrastrutture “all’opera” da decenni, come la famigerata Salerno-Reggio Calabria. “Il 10 marzo sarò in Calabria per l’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria sulla Salerno-Reggio Calabria. Diciamo che a Pasqua gli automobilisti non staranno ancora tranquilli, ma a Natale sì”.

Alle affermazioni di Renzi su un ponte che viene da sempre promesso e mai realizzato ha subito risposto il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta: “Oggi e per molti altri anni sarà irrealizzabile, che ne parliamo a fare?”.

Liberato Ricciardi

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento