lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Primarie. Nencini: “Vanno regolamentate per legge”
Pubblicato il 09-03-2016


Bassolino-sindaco-PD

“Per evitare che ogni volta che si tengono le primarie per la scelta dei candidati a sindaco si creino problemi occorre una regolamentazione definitiva delle primarie per legge”. Lo afferma il segretario del Psi Riccardo Nencini. “Ho scritto – continua Nencini – una lettera ai segretari di tutti i partiti per chiedere un incontro e presentare un testo base che venga coralmente condiviso”.
Intanto dalla commissione di garanzia del Pd è stato rigettato il ricorso sull’esito delle primarie napoletane presentato da Antonio Bassolino e Valeria Valente resta il candidato a sindaco di Napoli del centrosinistra. L’ex governatore partenopeo chiedeva l’annullamento dell’esito del voto delle Primari napoletane in 5 dei 78 seggi ma la commissione di garanzia dei democratici ha rigettato il ricorso presentato da  “Don Antonio”  con 7 voti a 1 perché irricevibile ed infondato.

Dura la reazione dell’area Bassoliniana che tramite Vincenzo Serio e Antonio Giordano ha subito abbandonato la riunione . “Ci troviamo di fronte a una sentenza preconfezionata sul ricorso e non ci prestiamo a una farsa”, hanno affermato i due rappresentanti prima di lasciare la sede del PD napoletano dove la riunione era ancora in corso. «Non lo discutiamo inutilmente per poi farcelo dichiarare illegittimo, perché sarebbe arrivato dopo i termini, per un cavillo, insomma» ha detto Vincenzo Serio, che ieri aveva presentato il ricorso di Bassolino contro le primarie, abbandonando la stanza dove si sta svolgendo la riunione della commissione di garanzia. “Noi ci rifiutiamo di partecipare a una discussione formale davanti a un disastro che si sta verificando in questa città”, ha aggiunto Serio.

“Ai vertici del Pd qualcuno ha già emesso il verdetto prima che gli organi competenti abbiano esaminato i fatti. È una sentenza preconfezionata”. Questi sono state le prime dichiarazioni di Antonio Bassolino apparse sul suo profilo facebook subito  dopo la relazione presentata dalla commissione di garanzia del Partito Democratico napoletano.

Da ambienti vicini all’ex “re di Napoli” si parla di una riunione straordinaria convocata dallo stesso Bassolino per confrontarsi con i suoi fedelissimi e verificare l’opportunità di una sua candidatura a sindaco rompendo definitivamente con il PD.

Francesco Brancaccio

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento