giovedì, 13 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Psi Brescia, fratellanza internazionale contro il terrorismo
Pubblicato il 23-03-2016


Brescia, 22 marzo 2016  – Oggi a Bruxelles. Pochi mesi fa a Parigi, come un anno prima. E in Mali, a Istambul, in Egitto, in Tunisia. Sotto attacco è il modello di vita occidentale e, prima di tutto, europeo. Il nostro modello di vita. La tentazione a cui tanti cedono: persone, istituzioni e stati, è chiudersi in se stessi, erigere muri. Come se rimpicciolire i propri orizzonti potesse renderli più rassicuranti. Il presidente del Partito Socialista Europeo, Sergei Stanishev, richiama i cittadini d’Europa a restare uniti per impedire al terrore di cambiare il nostro modello di vita e disgregare la pacifica coesistenza nella nostra società.

I socialisti bresciani auspicano che gli italiani, soprattutto la sinistra italiana, abbiano il coraggio e la lungimiranza di cercare la risposta a questa aggressione nella fratellanza internazionale; di proporsi come motore di un rinnovato spirito unitario, quello di Spinelli, De Gasperi, Schumann, Adenauer. Un risposta al terrorismo da trovare, prima di tutto, nella spinta verso l’unione politica degli europei. Il terrorismo si sconfigge solo superando gli egoismi che, negli ultimi lustri, sembrano avere preso il sopravvento nella nostra Europa, patria del welfare, della solidarietà, dell’eguaglianza, della libertà.

Partito Socialista Italiano
Federazione di Brescia

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento