martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Addio Antonio Taglialatela, compagno folle
Pubblicato il 19-04-2016


taglialatelaL’ultima battaglia lo ha portato via, Antonio Taglialatela, è morto a Mondragone (CE) per un male incurabile. Ex assessore alla cultura poi consigliere comunale per i socialisti, Taglialatela ha condotto numerose battaglie per la cultura e per la salvaguardia ambientale del suo territorio. Numerose le denunce del giovane socialista, molte volte, rimaste inascoltate. Taglialatela era amato e rispettato anche dai suoi avversari politici, tanto che il sindaco, Giovanni Schiappa ha affermato: “Rispetto per un avversario politico che ha dedicato alla nostra città il suo impegno”.

La sua battaglia più importante è stata quella fatta insieme ai componenti di “Mondragone Città possibile” con cui aveva scritto una Lettera Aperta alla Città in merito alla questione delle Dune: “La Spiaggia, il Nostro Mare”.

“Per Amore della Nostra Città, abbiamo inteso inviare una lettera aperta alle cittadine, cittadini, agli Operatori ed alle Associazioni, in modo da fare chiarezza definitiva rispetto all’intervento scellerato e criminale messo in atto, in questi ultimi giorni, a danno dell’ecosistema litoraneo, cercando di informare e sensibilizzare la Comunità cittadina, senza nessuna pretesa o subdola volontà di alimentare polemiche o avventurarsi in discorsi o ragionamenti frutto della solita becera propaganda politica ed elettorale”, aveva affermato Taglialatela, aggiungendo: “Nessuno si aspettava di trovarsi dinanzi ad un progetto che nella sua ideazione e realizzazione contiene palesi storture, deficienze ed incongruenze strutturali e solite illegittimità amministrative: dal reato ambientale al reato edilizio…”.

Oggi i funerali del giovane dirigente socialista, a cui parteciperanno il Sindaco e l’Amministrazione comunale di Mondragone.

Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento