sabato, 21 gennaio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Banche. Draghi smania per aprire il “pacco” del Bail-in
Pubblicato il 08-04-2016


bail inPorti a casa un giocattolo e lo lasci incartato in salotto avvolto nella carta colorata e, fin qui, tutto bene; la cosa buffa è che ammonisci il bambino dicendo che la sorpresa non si apre fin quando non farà il bravo! Il bambino subito ti dirà che sarà buonissimo da quel momento in poi e metterà a dura prova la tua pazienza, ripetendo come un mantra che è talmente bravo a scuola da essere considerato un esempio. Nel “pacco” incartato sin dal giorno della Befana c’è il Bail-in, una sorpresa annunciata ma non ancora sperimentata, un po’ come leggere le istruzioni del piccolo alchimista senza averle provate. Ecco, nel “pacco” colorato c’è la possibilità di vedere se la formula del Bail-in funziona. Entusiasmo ed emozione fanno a gara per vedere se esplode, se la furbata di definire soci con pari dignità i risparmiatori funziona! C’è da sperimentare l’impatto sociale della deflagrazione finanziaria per capire quale sia la strada migliore da intraprendere. Ma gli esperimenti, si sa, hanno bisogno di cavie! In questo caso si tratta di vittime sacrificali. Ma che importanza ha se vengono sacrificati mille risparmiatori quando se ne possono salvare centomila? È la storia di sempre, che si ripete all’infinito: non si capisce se sei stato un eroe o un coglione.

Ebbene, Mariolino è lì che freme per dilettarsi al piccolo alchimista, vuole aprire il pacco colorato a tutti i costi. Non ha importanza chi sia la prima vittima: basta che si giochi al Bail-in! Ecco l’importanza di avere al più presto una banca commissariata, unica maniera per vedere gli effetti pratici del provvedimento. Nessuno sa come finirà il duello infernale sul Bail-in, ma non si può rimandare: “ci misureremo sul campo” – dicevano i Generali prima di aprire il fuoco. In questo caso, però, sul campo, misurano solo te, risparmiatore, cercando di mettere alla prova i tuoi nervi mentre ti svuotano il conto.

Bando agli indugi, il Bail-in va provato nei suoi effetti concreti e quindi deve essere applicato! Sono dispiaciuto per te, caro correntista, ma Draghi è un Drago, direi Dragonheart, un mito divenuto famoso per aver dato fuoco ai tuoi soldi con la sue “fiammate di genialità”!

Molte banche sono in ansia per questa imminente decisione: “toccherà a me?”- si domandano tanti banchieri preoccupati per la loro poltrona! Certo è che il nervosismo regna sovrano dentro i portoni degli Istituti di Credito, all’interno dei quali si cercano alleanze incestuose pur di non finire tra le fiamme; ma riusciranno i nostri eroi a farla franca? Per alcuni penso di sì, perché rispetto agli altri pazienti hanno l’aeroplano e possono volare a Francoforte, anche due o tre volte al giorno, pur di sfuggire alla linea di fuoco e salvare la cadrega!

Angelo Santoro

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento