domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Bild, caccia aperta ai ‘vu cumprà’: possibili terroristi!
Pubblicato il 19-04-2016


Bild allarme terrorismo su spiaggeCaccia aperta ai ‘vu cumprà’, possibili terroristi dell’Isis. È più o meno questo il senso del messaggio lanciato da Bild, il quotidiano tedesco, che oggi pubblica un pesante allarme per denunciare possibili attacchi terroristici quest’estate sulle spiagge italiane e spagnole. Un invito a nozze per la Lega di Matteo Salvini.
Bild cita i servizi segreti italiani che avrebbero contattato quelli tedeschi, ma negli ambienti dell’intelligence si valuta come “destituita di fondamento” la notizia. Le stesse fonti italiane sottolineano di non aver inviato alcuna informazione in merito alla possibilità che islamici travestiti da ambulanti possano farsi esplodere.
“Terrorismo pianificato sulle nostre spiagge!”, scrive invece il giornale tedesco. Secondo gli esperti della sicurezza citati (o inventati?) da Bild, gli islamisti “travestiti da venditori ambulanti” potrebbero farsi esplodere in mezzo ai bagnanti sulle spiagge europee, anzi su quelle di Italia, Spagna e Francia del sud.

Gli attentati avrebbero modalità simili a quelli compiuti in Tunisia e le informazioni a riguardo arriverebbero dall’Africa. I terroristi sarebbero pronti a usare armi e esplosivo fra lettini e ombrelloni, scrive ancora Bild. Un alto funzionario della sicurezza tedesca afferma: “Potrebbe darsi che in questo modo l’Isis concepisca una nuova dimensione di terrore. Le spiagge non possono essere protette”.

Il ministero degli interni ha stigmatizzato l’operazione editoriale della stampa tedesca che per vendere qualche copia in più fa crescere l’allarme terrorismo con danni evidenti non solo per i Paesi direttamente interessati alla supposta minaccia silamistica, ma anche per l’intera Europa dove la sindrome dell’attentatore sta già costringendo i governi ad adottare dispendiose misure di sicurezza che spesso servono più che altro a tranquillizzare le opinioni pubbliche. “Non ho nessuna valutazione ulteriore – ha detto il ministro dell’Interno Angelino Alfano – da aggiungere a quella di smentita che è già stata fatta. Non vorrei ci fosse dell’allarmismo che danneggia il nostro turismo senza aggiungere nulla alla sicurezza”. “Stiamo lavorando molto sul piano della prevenzione, attraverso intercettazioni, controlli personali, controlli di navi e di veicoli, espulsione di soggetti radicalizzati. Nessun Paese è a rischio zero, ma fin qui la prevenzione ha funzionato”.

Sull’annuncio del giornale tedesco si è buttato a capofitto il leader della Lega. Matteo Salvini che in un colpo solo ha attaccato il Papa per il gesto dell’accoglienza a dodici immigrati e sottoscritto immediatamente l’allarme di Bild «Immigrati un dono? Per le cooperative sicuramente. Per gli italiani e la loro sicurezza molto meno» e su twitter rilancia: “terroristi travestiti da ambulanti sulle spiagge italiane”. Insomma una sorta di invito ad aprire la caccia agli immigrati, soprattutto ai ‘vu cumprà, da sempre oggetto di nodio profondo per certi leghisti.

Comunque, poveri ambulanti a parte, l’organismo belga preposto all’analisi del rischio terroristico (Ocam) ha fatto sapere oggi di aver ricevuto informazioni secondo le quali l’Isis ha inviato altri ‘combattenti’ verso l’Europa e il Belgio. L’Ocam ha quindi deciso di mantenere a 3, su una scala che arriva fino a 4, il livello di allerta nel Paese, il che vuol dire che il rischio di nuovi attacchi è ancora ‘possibile’ e ‘verosimile’ a quattro settimane dagli attentati che hanno colpito l’aeroporto e la metro.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento