lunedì, 21 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Diritto d’asilo. Per la Ue
è ora di cambiare
Pubblicato il 06-04-2016


diritto asilo

Secondo Frontex i terroristi stanno sfruttando la crisi migratoria per entrare in Europa e pianificare attentati in tutto il continente: l’Agenzia europea per il controllo delle frontiere esterne lo afferma nella sua Analisi dei rischi per il 2016. Nella sua relazione, Frontex conferma le preoccupazioni sui confini porosi dell’Ue ed avverte che “un numero impressionante” di cittadini dell’Ue ha viaggiato in Siria per combattere con l’Isis ed è ora in attesa di rientrare in Europa, fingendosi rifugiati.

L’ammissione di Frontex aumenta i timori che l’Ue non sia in grado di monitorare potenziali terroristi come quelli che hanno compiuto gli ultimi attentati a Parigi e Bruxelles. “Gli attacchi di Parigi nel novembre 2015 hanno dimostrato chiaramente che i flussi migratori irregolari potrebbero essere utilizzati dai terroristi per entrare nell’Ue”, conferma Frontex nella sua relazione. “Senza un controllo approfondito o sanzioni in vigore per coloro che fanno tali false dichiarazioni, c’è il rischio che alcune persone che rappresentano una minaccia per la sicurezza per l’Unione europea possano approfittando di questa situazione”.

Intanto oggi a Bruxelles la Commissione europea ha presentato tre opzioni tre opzioni per riformare il regolamento di Dublino che regola il diritto di asilo. Il regolamento in vigore attribuisce ai Paesi di primo ingresso la responsabilità di esaminare la domanda di asilo delle persone bisognose di protezione internazionale. Una delle tre proposte prevede la possibilità di trasferire la responsabilità dell’esame delle domande di asilo dagli Stati membri a livello dell’Ue, ma è ipotizzabile solo in una “prospettiva di lungo termine”. ll primo vicepresidente della Commissione Europea, Frans Timmermans, si augura che prima dell’estate l’esecutivo Ue possa avanzare una proposta in merito “che abbia la possibilità di essere adottata rapidamente”.

Edoardo Gianelli

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento