venerdì, 2 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Giorgio Del Ciondolo
L’adunata di Roma
Pubblicato il 18-04-2016


Il compagno Sollazzo ha inviato una lettera a diversi compagni e compagne per magnificare l’adunata di Roma degli “scissionisti”, un riunione nazionale che oltre che sbagliata nei contenuti, tutti non-riformisti, dal SI per il Referendum sulle trivelle, e si è già visto l’esito espresso dai cittadini, al NO alla partecipazione del PSI al governo ed al referendum costituzionale; è stata inopportuna nella sua tenuta temporale, mi sembra che sia stata la solita parata non utile alla causa del Socialismo Italiano.

Basta frazionismi state nel Partito e battetevi a viso aperto, sezione per sezione; Federazione per Federazione, tra i socialisti di base e non “richiudetevi” nelle inutili “adunate della divisione”, mi rivolgo soprattutto a chi nel tempo ha mangiato #conincarichidelpartito grazie alla presenza dei socialisti militanti nel Paese che in questi 23 anni hanno solo dato!

Costruire e non distruggere è il vero “viatico per i SOCIALISTI”.

Il Congresso Nazionale del Partito era la vera sede di confronto reale, bastava che presentavate una ordine del giorno in tutte le Assemblee Congressuali locali e a Salerno ed avreste allora si dato una mano alla “causa socialista oggi” mi permetto di suggerire questo che potevate fare, anche se avreste trovato in me un compagno non concorde con le vostra proposte.
Un fraterno saluto.

Giorgio Del Ciondolo

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento