martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Gli inglesi e i bambini siriani – Flavia Perina su liberelaiche
Pubblicato il 27-04-2016


Gli inglesi e i bambini siriani
di liberelaiche
Flavia Perina

Il voto inglese che ha respinto la legge in favore degli orfani siriani (saranno lasciati a Calais) dice assai più dei tanti ordinari atti di cinismo delle democrazie europee. Dice di più perché la proposta di accoglienza di bambini e adolescenti era stata presentata e approvata dalla Camera dei Lord: organismo dove si entra per nomina reale o diritto ereditario, quindi (teoricamente) luogo-simbolo del privilegio e della difesa del privilegio. E invece no. Quelli, i Lord, in nome della tradizione inglese che accolse migliaia di orfani tedeschi, austriaci e cèchi dopo la Guerra Mondiale, volevano la legge. Quegli altri, quelli eletti, quelli che devono fare i conti nei collegi con la concorrenza di Farage e similari, l’hanno bocciata anche se di misura. Ne nascono considerazioni amare sulla democrazia e sul suffragio universale e sulla sudditanza psicologica delle classi dirigenti verso il racconto xenofobo, che a parole viene respinto da tutti ma nei fatti da tutti inseguito, con la lingua di fuori.

Per saperne di più: Londra, Gb vota e si divide: respinti tremila bimbi siriani orfani

 

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento