mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il luogo comune
Pubblicato il 23-04-2016


Ha ragione Davigo, se stiamo all’evidenza. I numeri parlano chiaro: la corruzione è aumentata.
Ha torto Davigo, se stiamo all’evidenza. La politica è parte, ma solo parte del sistema. La corruzione ‘certificata’ si è allargata, disseminando più professioni, più fronti. Non legge i giornali?
Ha torto Davigo, se stiamo all’evidenza. Mai un ‘mea culpa’, il bene assoluto contro il male assoluto. E l’infermiera di Piombino accusata ingiustamente di aver soppresso i pazienti in ospedale? E i magistrati collusi di cui si ha notizia (basta leggere i giornali)?
Una rappresentazione fuorviante, manichea, che punta a fare del potere giudiziario l’architrave di tutti i poteri. Come allora, ricordate?
Ha ragione Davigo. I magistrati non dovrebbero mai fare politica. E dovrebbero parlarne senza generalizzare. È pericoloso.
Riccardo Nencini

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini

Segretario Psi - viceministro dei Trasporti

More Posts - Website

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Caro Segretario,
    innanzitutto complimenti per la rielezione e auguri vivissimi!
    Non per sembrare paranoico ma io, fossi in Renzi, visti i precedenti di Davigo, mi guarderei le spalle. Questi non dicono e non fanno nulla senza un motivo, e non perdonano. Se vogliono distruggere un uomo politico ci mettono pochi giorni, se vogliono eliminare un partito lo fanno nel giro di un anno. Il PSI lo sa benissimo visto che lo ha provato sulla sua pelle: dove passano i giudici come Davigo non cresce più l’erba.
    Cordiali saluti, Mario Mosca.

  2. Caro Segretario, c’è da essere più che preoccupati da come si sta evolvendo il rapporto fra i Poteri dello Stato.
    Ammesso che il dottor Davigo faccia le sue esternazioni con nobili intenzioni, è possibile che non si accorga che stanno diventando pericolose per la risonanza mediatica che hanno? Che generano nella opinione pubblica sgomento e rabbia e avversione senza distinzione nei confronti della classe Politica?
    Può sorgere legittimamente il dubbio che dietro ci sia qualcosa di occulto?
    Bene ha fatto il dottor Cantone a prendere le distanze e dire che non bisogna generalizzare e che le manette da sole non combattono la corruzione.
    Siamo certamente d’accordo che andrebbe eliminata la corruzione ovunque si annidi : nella Politica, nella Magistratura e in genere nella Società Civile, dove non sempre si vedono implicati uomini Politici.
    Sarebbe opportuno abbassare i toni, ognuno svolga bene il suo compito nell’ambito in cui si trova ad operare, evitando di dare l’impressione di una perenne conflittualità fra i Poteri Costituiti.

    Buon Lavoro Segretario e Complimenti per la rielezione.

Lascia un commento