domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Laura&Paola scatenate
in uno show divertente,
ma mai trash
Pubblicato il 11-04-2016


laura-e-paolaSeconda puntata dello show condotto dalla Pausini e dalla Cortellesi su Rai Uno: “Laura&Paola”. Meglio, se si può, della prima confermandosi all’altezza di “Show-Woman”. Questa seconda serata del varietà è stata più scorrevole e disinvolta e caratterizzata e dedicata agli ospiti: italiani ed internazionali. Tanti sono intervenuti ad arricchire un programma già ben movimentato: da Luca Zingaretti, a Kevin Costner, a Claudio Santamaria, a Margherita Buy e Claudia Gerini, a Francesca Michielin, a Giuliano Sangiorgi, per finire con Franco Di Mare. La puntata inizia nel modo in cui si era conclusa la precedente: con un medley delle due, che cantano insieme. Uno sicuramente dei momenti migliori e più riusciti. Dopo un momento comico, anche grazie all’intervento di Luca Zingaretti, si è avuta la parentesi più profonda con l’interpretazione, da parte di Laura Pausini, di “Invece no”. Poi tutta l’attenzione è stata dedicata, giustamente, all’ospite tanto atteso, a una star internazionale molto amata in Italia: Kevin Costner. Egli si è prestato e si è raccontato gentilmente, legato a Laura Pausini da un rapporto di amicizia, lei ha cantato in inglese un suo brano contenuto nella colonna sonora de “Le parole che non ti ho detto”. Si è ripercorsa la sua ricca e lunga carriera: da “Gli Intoccabili”, a “Robin Hood”, “non so se esistano oggi ‘Robin Hood’, ma di certo so che c’è chi ruba e non restituisce ai poveri”; a “Balla coi lupi” (per cui ha ricevuto 7 premi Oscar); a “Il procuratore”; a “Guardia del corpo”, con un ricordo rivolto a Withney Houston: “Lei pensava sempre di non essere mai abbastanza e all’altezza”. Dopo aver rivelato che il miglior attore con cui ha lavorato per lui è Sean Connery e che il regista italiano che adora è Sergio Leone, ha presentato anche il suo ultimo film: “Criminal”, sul trasferimento di memoria.

Dopo, come se non bastasse, è arrivato un altro momento musicale eccezionale con Laura Pausini che ha imitato la Vanoni e cantato insieme a Luca Zingaretti al pianoforte, nei panni di un inedito Gino Paoli. La Pausini non ha mancato di regalare anche un altro medley davvero divino. Però anche la Cortellesi non è stata da meno, in un monologo intenso sulla violenza sulle donne tra le mura domestiche. Affiancata da un valido Claudio Santamaria, mentre Giuliano Sangiorgi dei Negramaro li accompagnava al piano. Un fenomeno da non trascurare, ha evidenziato Franco Di Mare: si tratta di un milione di donne che subiscono violenza, mentre solo il 4% denuncia. Tutte devono ricordare che “Non è colpa vostra”.

Poi è stata la volta di Francesca Michielin, che ha cantato “Nessun grado di separazione” (brano già certificato disco d’oro), che porterà all’Eurovision Song Contest 2016 di maggio (il 10,11 e 14), trasmesso su Rai Uno il 14 appunto. La cantante ha fatto presente di voler eseguirne un pezzo in inglese, con il testo tradotto in lingua appunto, per favorirne la comprensione e la diffusione del messaggio che vuole trasmettere.
A seguire, l’ingresso di Margherita Buy e di Claudia Gerini, che ne hanno approfittato per presentare il loro film “Nemiche per la pelle”, è servito per un momento di intrattenimento divertente e simpatico. Grazie all’amichevole partecipazione e alla presentazione straordinaria di Fabrizio Frizzi, si è fatto un quiz per testare l’autenticità dell’amicizia vera tra Laura Pausini e Paola Cortellesi e tra Claudia Gerini e Margherita Buy.

Una piccola “pausa” con i Nergramaro che hanno eseguito “Attenta” e poi, di nuovo, via allo show più originale con “Storie maledette”, ma soprattutto con l’omaggio alle Spice Girls; ad interpretarle le donne della serata: Laura Pausini, Paola Cortellesi, Francesca Michielin, Claudia Gerini e Margherita Buy. Idea simpatia e riuscita.
Il cerchio si è chiuso e la conclusione è stata affidata di nuovo al duetto di Laura e Paola in “Simili”. Ma sarebbe bello vederle interpretare insieme “Innamorata”, ultimo singolo molto lanciato della cantante romagnola. Entrambe infatti sono state scatenate. La Pausini si è lanciata addirittura a parlare con disinvoltura in spagnolo, portoghese, inglese e romagnolo. La Cortellesi ha interpretato un monologo sulla fila al bagno delle donne, che ha regalato molte risate e tanta immedesimazione al femminile.

Peccato che con la prossima puntata il programma terminerà. Non sappiamo se ci sarà una prosecuzione o una replica, sicuramente un evento televisivo e un appuntamento di palinsesto riuscito.

Barbara Conti

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento