domenica, 11 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ancora liste socialiste nei comuni sopra i 15mila
Pubblicato il 10-05-2016


Abbiamo descritto, grazie alla meticolosa ricostruzione effettuata da Silvano Rometti, la situazione nei comuni capoluogo di provincia dove, dati alla mano corretti, su 25 comuni, dieci sono le liste socialiste o laico-socialiste presentate, solo quattro quelle dove i socialisti si presentano nella lista del Pd, nove dove si presentano con liste civiche o di centro-sinistra e due dove sono assenti, con il nodo di Isernia ancora da sciogliere. Adesso abbiamo un quadro pressoché definitivo anche per quanto riguarda i comuni non capoluogo con più di 15 mila abitanti. Questi sono complessivamente 130 e in ben 94 comuni ci saranno liste o candidature socialiste. Pensiamo di essere il solo partito dopo il Pd a presentarne tante nella coalizione di centro-sinistra. Si nota subito, com’era prevedibile, una certa disparità tra Nord e Centro-Sud. Con queste ultime regioni a più radicata presenza socialista e con una molteplicità di liste anche di partito.

Al Nord si segnalano le liste di partito a Nichelino (Torino), a San Giuliano Milanese (Milano) e Pioltello (Mantova), a Cento (Ferrara), mentre si registra una presenza socialista in liste civiche a Malnate (Varese), Treviglio (Bergamo), a Montebelluna (Treviso), a Chioggia (Venezia), a San Giovanni Lupatoto (Verona), a San Giovanni in Persiceto (Bologna), a Cesenatico (Forlì Cesena), a Finale Emilia e Pavullo del Frignano (Modena), a Cattolica (Rimini). Dieci sono le liste civiche a partecipazione socialista, mentre solo in quattro realtà i socialisti si presentano nella lista del Pd. Al Centro si segnalano le liste socialiste a Sansepolcro (Arezzo), a Città di Castello (Perugia), ad Alatri, Cassino e Sora (Frosinone), ad Ariccia e a Marino (Roma), in quest’ultimo caso anche con candidato sindaco, a Sulmona (L’Aquila) con la lista intestata all’Avanti. Quattordici sono i comuni in cui i socialisti si presentano in liste civiche. In nessuna realtà i socialisti si presentano nella lista del Pd e in nessun comune non compare o una lista o una candidatura socialista.

Nel Sud e nelle isole i socialisti presentano liste in quasi tutta la Campania: ad Aversa, Capua, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Sessa Aurunca, Trentola Ducenta (Caserta), a Casoria, Frattaminore, Gragnano, Poggiomarino, Vico Equense, Villaricca e Volla (Napoli) a Battipaglia (Salerno). Liste socialiste sono state presentate a Melfi (Basilicata), Cassano all’Ionio (Cosenza) a Ramacca (Catania), Barrafranca (Enna), a Vittoria (Ragusa), ad Alcamo (Trapani) a Capoterra (Cagliari). Le liste civiche a presenza socialista sono 22, le presenze socialiste nella lista del Pd solo quattro. Cinque sono i comuni privi di presenze socialiste. Complessivamente dunque registriamo 33 comuni in cui i socialisti si presentano con liste di partito o socialiste, 46 in cui i socialisti sono presenti con le liste civiche, sei ove i socialisti si trovano in liste di centro-sinistra e nove in liste Pd. Questo il quadro generale. Adesso comincia la campagna e l’Avanti non mancherà di sostenere e promuovere i candidati del Psi che intendono raccogliere consensi in tutto il Paese.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Mi sembra davvero un’ottima cosa. Perché però il simbolo del partito, almeno nei posti dove ho visto a cominciare da Roma, non c’è? Così non siamo riconoscibili e finiranno per dimenticare che esiste un Partito socialista italiano.

Lascia un commento