giovedì, 15 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Camaleonte romano
Pubblicato il 13-05-2016


Il candidato Marchini che si stava accreditando sulle fiancate degli autobus come libero dai partiti, libero di dire no gli ambulanti, libero da cricche e bla e bla, ha trovato casa. Avendo il sostegno di capolista come Mussolini, ha pensato bene di fare un elogio al celebre nonno citando il suo.  Che era un costruttore; qualcuno lo racconta ex partigiano e non ne dubito, ma diciamoci pure che ha costruito tanto in modo intensivo, palazzi bruttarelli, devastando parecchio la nostra Roma con la complicità silente di molti.

Il candidato Marchini, oggi sostenuto dall’incredibilmente ex sindaco Alemanno, quello che tanto amava la città del Duce, che invece di esaltarne la bellezza aveva pensato di far correre i bolidi di formula 1 all’Eur, rispolvera il fine urbanista M.

Quel che è sicuro che adesso che ha trovato casa, il fintobiondo Marchini sta spolverando tutti i peggiori arnesi della destra fascista: le canne, i froci, il sacro, quando c’era lui.

Se promette i tram in orario è Sindaco
Tiziana Ficacci
dal sito liberelaiche

 
Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento