sabato, 3 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Euro 2016: i 23 convocati Conte: “Non sarà facile …”
Pubblicato il 31-05-2016


Antonio Conte

Antonio Conte

Il Ct dell’Italia ha ufficializzato la lista degli azzurri che partiranno per la Francia: a centrocampo Sturaro preferito a Jorginho, confermati Insigne e Bernardeschi, torna a casa Bonaventura. L’attacco è sulle spalle di Pellè

COVERCIANO – Il tempo delle scelte è arrivato. Antonio Conte ha deciso i 23 azzurri che porterà in Francia per l’Europeo, che inizierà il prossimo 10 giugno (l’Italia esordirà contro il Belgio lunedì 13). Se in difesa e in attacco era tutto abbastanza scontato, hanno sorpreso le decisioni a centrocampo: tornano a casa, infatti, il napoletano Jorginho (autore di una splendida stagione) e il milanista Bonaventura. Promossi invece lo juventuno Sturaro, nonostante abbia giocato pochissimo in questo campionato, e il baby talento della Fiorentina, Federico Bernardeschi. In attacco Conte si affiderà a Graziano Pellè, decisivo nell’ultima amichevole vinta domenica scorsa 1-0 contro la Scozia. Poi ci sono Eder, Immobile, Zaza ed El Shaarawy a giocarsi almeno un’altra maglia (molto dipenderà dal modulo scelto dal ct).

LA LISTA UFFICIALE – Questi i 23 scelti da Conte. Portieri: Buffon (Juve), Marchetti (Lazio), Sirigu (Psg); Difensori: Barzagli (Juve), Bonucci (Juve), Chiellini (Juve), Darmian (Manchester United), De Sciglio (Milan), Ogbonna (West Ham). Centrocampisti: Bernardeschi (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), El Shaarawy (Roma), Florenzi (Roma), Giaccherini (Bologna), Sturaro (Juventus), Thiago Motta (Psg), Parolo (Lazio). Attaccanti: Eder (Inter), Immobile (Torino), Insigne (Napoli), Pellè (Southampton), Zaza (Juve). Riserve: Zappacosta (Torino), Rugani (Juventus), Benassi (Torino).

CONTE: “NON SONO MAGO, SARA’ DURA” – Alla vigilia della partenza per Euro2016 Conte ha chiarito che l’avventura in Francia non sarà affatto facile: “Non sono mago. Fame e ferocia agonistica, da sole, non bastano: per far bene, in una competizione come l’Europeo, serve anche un impianto di gioco e noi, in questi giorni, lo stiamo trovando”. Intorno alla Nazionale c’è parecchio scetticismo (ma non è una novità), ma l’ex allenatore della Juventus guarda anche i lati positivi: “C’è determinazione e grande voglia di perfezionare tutte le cose. Io lavoro tanto su tutte le situazioni, devo alzare sempre l’asticella e chiedere di più a tutti”. I “tutti” adesso sono ufficiali. In bocca al lupo agli azzurri!

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento