domenica, 23 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Pit stop
Pubblicato il 28-05-2016


Al congresso abbiamo parlato di ‘secondo tempo’ del governo: una coalizione politica che prepari la prossima campagna elettorale, intanto aggiorni il programma definendo le priorità, l’economia e il lavoro prima di ogni altra, proceda a tappe forzate sul terreno delle riforme. E dopo il referendum autunnale rilegga la legge elettorale. Piano piano la proposta socialista si fa strada. Alfano parla di ‘tagliando’, Cicchitto invoca scelte politiche strategiche per l’esecutivo. Bene. Un passo alla volta.
Riccardo Nencini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Caro Riccardo, ma Renzi ha più volte detto che la legge elettorale non si cambia. Quindi…….carta bianca? E noi socialisti ,dopo la eventuale vittoria del sì alla riforma costituzionale, cosa faremo?

Lascia un commento