venerdì, 2 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Alessandro Formichella:
UE, vale ancora restarci?
Pubblicato il 16-05-2016


Caro Direttore Del Bue,

arrivando ai giorni nostri la Gran Bretagna rischia l’uscita dall’UE, dopo che non è mai entrata nel sistema monetario dell’Euro, un sentimento ormai diffuso inquadra l’Unione Europea come un insieme ipertecnocratico e poco aderente alla realtà dei Paesi, anche degli stessi che l’hanno promosso a partire dal 1957. Si aggiunga la persistente debolezza della Grecia e la probabile assenza di ossigeno economico di qui a breve come due estati fa, con un altro rischio di default. Altre previsioni parlano di una condizione di stagnazione se non recessione economica in ambito Euro per i prossimi 8-10 anni, mentre gli Usa comunque abbassano la disoccupazione. Se i miliardi e miliardi di Euro, forse non tutti integralmente, fossero stati dati alle persone anche in forma diretta (secondo condizioni ovviamente) e non solo alle Banche per salvarsi da incredibili processi di speculazione finanziaria, l’economia avrebbe potuto ritrovare uno slancio in qualche modo vitalistico ? E se cosi fosse stato, come si puo’ oggi credere ancora all’UE?

Alessandro Formichella

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento