martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Italia, l’informazione
passa dalla Tv
Pubblicato il 17-06-2016


Pubblicati i dati del Digital News Report, l’annuale relazione del Reuters Institute di Oxford che descrive un quadro completo sullo stato dell’informazione in Italia e nel mondo.

Grafico media tg giornali web.Da quanto scritto nel rapporto, si nota che l’Italia è una nazione che ha come principale strumento di informazione quello della televisione, ma che si sta trasformando, utilizzando sempre più spesso il web, per ricercare le notizie, principalmente con lo smartphone. Una maniera immediata, quest’ultima, per essere sempre sul pezzo. La conseguenza di tutto ciò, è il calo del 30%. della percentuale di italiani che leggono quotidiani cartacei.

Per quanto riguarda i telegiornali, a primeggiare è la “mamma” RAI con il Tg1,Tg2, Tg3, TgR) con il 64%, seguita dalla Mediaset ed i suoi Tg4, Tg5, Studio Aperto con il 53 % e da Sky Tg24 con il 36%. Per quel che riguarda le trasmissioni di approfondimento, Ballarò, condotto da Massimo Giannini su Rai 3, è primo con il 29%, con Porta a Porta di Bruno Vespa su Rai Uno e Quinta Colonna di Paolo Del Debbio su Rete 4 al 21%. Il giornale cartaceo cartaceo più venduto, invece, è La Repubblica, salda in testa con il 30%, il Corriere della Sera leggermente dietro al 25%, La Stampa al 21% e Il Sole 24 Ore al 18%.

Interessanti anche i dati riguardanti le testate online, con La Repubblica online che è prima al 33%, il Corriere della Sera online al 21% e, il Fatto Quotidiano online terzo al 18%, davanti anche a nomi importanti quali La Stampa online e Il Sole 24 Ore online, ferme al 16%.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento