domenica, 11 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

EURO 2016. Italia-Spagna
Azzurri senza paura
Pubblicato il 27-06-2016


Alle 18 l’attesissimo ottavo di finale tra gli azzurri e le Furie Rosse, campioni in carica dopo il 4-0 in finale rifilato alla nostra nazionale quattro anni fa. C’è l’occasione per la rivincita, ma intanto Conte deve rinunciare a Candreva

Antonio Conte

Antonio Conte

PARIGI – Senza paura. Contro le statistiche, i precedenti e i valori sulla carta: l’Italia di Conte si appresta ad affrontare la Spagna negli ottavi di finale di Euro 2016. Calcio di inizio lunedì alle 18 a Parigi. Dopo le prime due vittorie nella fase a gironi contro Belgio e Svezia, l’umore in casa azzurri è precipitato sia per il brutto ko contro l’Irlanda, sia per il destino che ha fatto trovare agli azzurri una delle rivali più forti (mentre il Belgio, secondo classificato nel nostro gruppo, ha un cammino decisamente più agevole). Ma non c’è più tempo le recriminazioni o per piangersi addosso: gli iberici sono un osso durissimo, ma non un ostacolo impossibile. Certo, nelle ultime sfide non c’è stata storia: soprattutto nelle ultime due edizioni degli Europei ci ha detto male contro le Furie Rosse: nel 2008 l’Italia di Donadoni fu eliminata ai rigori, mentre nel 2012 gli azzurri di Prandelli crollarono 4-0 in finale contro la squadra di Del Bosque.

OUT CANDREVA – Apparentemente la Spagna non ha grandi punti deboli: in difesa c’è la coppia centrale Sergio Ramos-Pique, pilastri di Real Madrid e Barcellona, a centrocampo oltre ai muscoli di Sergio Busquets davanti alla difesa, c’è tanta fantasia con Iniesta, Fabregas e David Silva, mentre l’attacco si poggia su Alvaro Morata, già 3 gol fin qui. Conte risponde con i titolari tenuti a riposo contro l’Irlanda: spazio dunque al blocco juventino difensivo formato da Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini. Tornerà anche la coppia d’attacco titolare Pellè-Eder, ma c’è la tegola Candreva: il centrocampista della Lazio ha alzato bandiera bianca per un infortunio alla coscia, al suo posto è ballottaggio tra Bernardeschi, De Sciglio e Florenzi. I favori del pronostici sono tutti per i nostri avversari, ma per gli azzurri potrebbe essere uno stimolo: vedi il Belgio…

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento