martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Intervento di Pia Locatelli su informativa Calenda (Ttip) Montecitorio 15 giugno 2016
Pubblicato il 15-06-2016


Intervento di Pia Locatelli su informativa Calenda (Ttip) Montecitorio 15 giugno 2016

“Signor Ministro, troviamo più che opportuna questa sua informativa perché il tema del TTIP è alquanto sconosciuto nel nostro paese. Un recente sondaggio condotto da Renato Mannheimer poche settimane fa ha concluso che il 50% della popolazione italiana non ne ha mai sentito parlare e soltanto il 15% risulterebbe a favore] Quindi c’è un problema di informazione sia per la sua esistenza, sia nel merito dei contenuti.

Oggi per noi è il primo accenno al tema; non così per il parlamento europeo che lo scorso luglio ha adottato una risoluzione che contiene delle raccomandazioni alla Commissione europea e pone delle condizioni per l’approvazione del TTIP. La decisione verrà dopo, a seconda che le condizioni poste siano comprese nel trattato.
A noi socialisti sembra un buon metodo: nessun pregiudizio ma nemmeno carta bianca.
Quali temi noi poniamo all’attenzione del ministro e del parlamento?
1) Nessun abbassamento degli standard UE e nessuna diminuzione della potestà legislativa degli organi democratici.
Parliamo di standard relativi all’’ambiente, alla salvaguardia dei nostri prodotti agroalimentari, ai diritti dei lavoratori, alla tutela riservatezza  e la privacy don la protezione dei sati personali, al rispetto dei diritti umani allo stato sociale, al benessere degli animali e la diversità culturale. I nostri standard non devono essere negoziabili, a meno che l’obiettivo non sia di raggiungere un livello più alto di protezione. Con riferimento alla potesta’ normativa, diciamo che la cooperazione regolamentare dovrà rispettare pienamente l’autonomia normativa dell’UE e dei suoi Stati membri.

Infine la trasparenza dei negoziati: visto il sondaggio di cui ho detto prima è necessario aumentare il coinvolgimento della società civile e consentire a tutti noiche dobbiamo esprimere un voto, la piena informazione e l’ accesso ai documenti”.

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento