domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Mauro Formaglini:
In ricordo dell’amico e compagno Luigi Coiro
Pubblicato il 03-06-2016


Caro Luigi, non avrei mai pensato né voluto scriverti queste poche, dolorose righe  di commiato. Il male terribile che ti aveva colpito da alcuni mesi è stato così forte e implacabile da sopraffare la tua forte tempra fisica e morale e le speranze dei tuoi famigliari e dei tuoi amici.

Hai lavorato duramente per anni, come studente lavoratore prima, poi come tecnico sanitario e infine come medico professionista, con un impegno costante e inesauribile nei confronti della tua famiglia e dei tuoi compagni di viaggio politico, per una società più giusta e più libera.

Ci restano il ricordo, il conforto e l’esempio di una vita vissuta. Ora siamo tutti più soli; la tua famiglia, i tuoi  amici e i tuoi compagni di fede politica. Ci mancheranno le lunghe chiacchierate e le vivaci discussioni sui tanti problemi della società e della vita.

Ci restano però il conforto e l’esempio di una vita con il coraggio, la coerenza e l’orgoglio di un uomo vero e di un socialista.

Mauro  Formaglini

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento