mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mala tempora
Pubblicato il 22-07-2016


Non c’è alcun dubbio ormai. La tendenza a stringere i cordoni della libertà accelera in modo preoccupante. Prima la Russia, poi troppe tra le repubbliche asiatiche dell’ex URSS, oggi la Turchia. Tutti regimi a ‘potere unificato’.
Non le vecchie teocrazie, ma Stati a direzione uniforme dove chi ha conquistato il potere lo cede malvolentieri. Questo a oriente. Nel nostro occidente il nodo è altrove. La guerra contro il terrorismo si alimenta anche di privazioni e di limitazioni: di diritti, di libertà. Più difficoltà a muoversi, intanto, e non è poco in un mondo abituato a interagire rapidamente.
Non si tratterà’ di una breve stagione. Proprio per questo urgono antidoti. Temo il silenzio dell’Onu verso la Turchia, e temo l’inerzia dell’Ue. Di fronte alla ripetuta lesione dei diritti civili e dei diritti umani, c’è da chiedersi quanto filo debba essere ancora concesso alla ragion di stato. O se non sia giusto, invece, tagliare quel filo.
Anche Machiavelli consiglierebbe di tagliarlo.

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini

Segretario Psi - viceministro dei Trasporti

More Posts - Website

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Non capisco il riferimento al referendum costituzionale ( commento precedente )
    Io voterò si, con convinzione e in piena libertà, e non vedo nulla di liberticida nelle riforme dell’attuale governo.
    Cordiali saluti, Mario Mosca.

    • Mario ti invito a leggere ZAGREBELSKY: “RIFORMA DEL SENATO E ITALICUM REALIZZANO IL SOGNO DI OGNI OLIGARCHIA: UMILIARE LA POLITICA A FAVORE DELLE TECNOCRAZIE” e il libro di CALAMANDREI “LO STATO SIAMO NOI”. se ti sorge qualche dubbio sulla pseudo-riforma renziana sono disponibile ad un confronto di opinioni e documenti.

      • Io non ho niente in contrario né a leggere Zagrebelsky e Calamandrei, né a confrontarmi con le opinioni degli altri, ci mancherebbe. Anzi, accetto con piacere gli scambi di opinioni e i suggerimenti di lettura, letture che, prometto, intraprenderò al più presto. Quello che non capisco, e non mi convince, è il collegamento fra la Turchia e la riforma renziana.
        Cordiali saluti, Mario.

  2. Caro segretario, contro questi soggetti non bastano le parole.
    Temere che la UE non prenda posizioni è facile profezia.
    Mi chiedo cosa fanno i socialisti europei!
    Per mettere subito delle severe sanzioni alla Turchia, dobbiamo aspettare la Signora Merkel?
    Credo che il PSI fatebbe bene a lanciare la proposta al governo affinché chieda l’intervento della UE invitando la Sig.a Mogherini a svegliarsi. O si prende posizione forte oppure entriamo nella categoria degli ipocriti.
    Fraterni saluti.
    Paolo Grassi

  3. Se l’Europa torna indietro non si trovano soltanto filosofi illuministi e amanti della libertà. Qui sono nati il fascismo e il nazismo. Il rischio vero è quello di veder risorgere le peggiori tendenze già manifestatesi nel continente, dalla strage degli Ugonotti, alle camere a gas.

Lascia un commento