sabato, 3 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Monaco. Spara in un centro commerciale, nove morti
Pubblicato il 22-07-2016


Sparatoria centro commerciale Monaco 1

L’autore della sparatoria ripreso in un filmato sembra agire all’improvviso e senza una ragione apparente contro i passanti

Allarme in un centro commerciale a Monaco di Baviera dove nel pomeriggio di ieri un ragazzo di 18 anni ha esploso diversi colpi di arma da fuoco contro i passanti, uccidendo 9 persone e ferendone altre 16. L’attentatore, un tedesco di origine iraniana, è fuggito inseguito dalla polizia per poi suicidarsi a poca distanza da luogo dove sono avvenuti i fatti. La polizia sta indagando e sono ancora incomprensibili le ragioni di quanto avvenuto.
La sparatoria è avvenuta nei pressi di un McDonald, nella zone del parco Olympia. L’uomo ha prima pronunciato frasi deliranti contro gli immigrati turchi per poi cominciare a sparare con una pistola dal tetto di un edificio contro i passanti. Successivamente, dopo essere sceso in strada, ha continuato a sparare secondo quanto hanno riferito i testimoni e da come si può vedere dai filmati in rete.
L’allarme antiterrorismo è scattato immediatamente. La polizia ha chiuso la metropolitana, isolato la zona e invitato i cittadini a restare in casa.
Ancora non chiare le motivazioni del folle gesto. La polizia ha interrogato il padre, ha perquisito l’abitazione del giovane e sta indagando per capire se abbia avuto dei complici e se la matrice del’attentato sia non solo il frutto di una mente sconvolta, ma anche legata ai movimenti xenofobi di estrema destra oppure al radicalismo islamico.

Sparator9ia centro commerciale Monaco

L’attacco di Monaco ha provocato profonda impressione in tutto il mondo e messaggi di solidarietà sono arrivati subito da tutto il mondo alla Cancelliera Angela Merkel. Altrettanto diffuse le dichiarazioni che hanno cercato subito di speculare politicamente sui fatti prima ancora che si conoscessero i dettagli di quanto avvenuto.
“Ancora orrore in Europa, questa volta a Monaco. Siamo tutti sotto attacco – ha comentato ieri  Pia Locatelli capogruppo del Psi alla Camera e presidente del Comitato Diritti umani – e quando un Paese, un intero continente si trova sotto attacco dovrebbe mettere da parte polemiche e compattarsi per dare una risposta unitaria in difesa delle nostre democrazie e dei nostri valori”. “Purtroppo – ha aggiunto – hanno già iniziato a circolare dichiarazioni inopportune e sterili proclami di avvoltoi e sciacalli pronti a strumentalizzare i morti per soddisfare la loro fame di protagonismo”.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento