martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Riempire il tempo vuoto delle vacanze
Pubblicato il 13-07-2016


Tasse-giovaniNeo diplomati in cerca di qualche soldino per le vacanze? Ragazzi di belle speranze che vogliono arrotondare dandosi da fare? Sono mille i lavoretti estivi che richiedono specializzazioni più o meno elevate. Si va dal traslocatore improvvisato al gelataio, al dog sitter, a chi porta la spesa in casa o consegna la cena take away. La piattaforma #Taskhunter (tutta italiana) si basa –semplicemente – sulla geo localizzazione e permette, a chi ne ha bisogno, di scegliere a quale studente affidare una determinata mansione in un determinato ambito territoriale. Una breve scheda sulla persona per eliminare la situazione di estraneità che i social network spesso impongono.

Il pagamento del servizio avviene attraverso la collaudata piattaforma già utilizzata da Facebook e Twitter, ossia #Stripe.

La commissione che la società tiene per sé equivale al 20% del corrispettivo riconosciuto. La differenza tra il pescare tra annunci on line e usare la App sta nella garanzia che l’organizzazione assicura mettendoci, in qualche modo, la faccia. Niente più bacheche con i volantini di carta e i numeretti da strappare, ma i #social come motori della nostra vita.

Bisognerà vedere come reagiranno i tanto vituperati ‘bamboccioni’ italiani. C’è – sicuramente- bisogno di un’elasticità mentale per ora molto sviluppata solo nei Paesi anglosassoni e nel nord Europa, dove i ragazzi sono abituati in un certo senso ad ‘arrangiarsi’. Comprendere che non è disonorevole lavorare per studiare e lavorare mentre si studia. Un sistema culturale più aperto, dove apprendere a camminare con le proprie gambe: certamente questa applicazione non è la panacea contro la disoccupazione giovanile, ma permette, almeno, di riempire – monetizzandolo – il tempo vuoto delle vacanze.

Alessia Chinellato

Alessia Chinellato

Alessia Chinellato

Giornalista e #blogger, studio le ricadute che i #social network hanno sulla vita dell'uomo medio. Come lo aiutano, quanto lo illudono. Perché una marea di connessioni talvolta equivale al deserto relazionale. Nella prossima vita sarò The Hammer. Su Twitter @alechinellato

More Posts

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Se penso che una volta si poteva andare a raccogliere pomodori e patate per pagarsi le vacanze. Adesso è impossibile (anzi vietato) anche chiedere ai parenti di aiutare nella raccolta delle mele. Sarebbe bello che le vacanze, se non di lavoro, potessero essere almeno tempo di coltivazione delle proprie vere passioni.

Lascia un commento