domenica, 16 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luigi Mainolfi:
I miei dubbi su Marco Di Lello
Pubblicato il 04-07-2016


Caro Direttore,
perché compare ancora il nome di Marco Di Lello, responsabile della distruzione del Partito socialista in Campania. Oltre ad essere un traditore? Io lo avevo capito da quando io, da Assessore Regionale
(2010), non presentò la lista socialista al comune di Napoli.
Saluti.
Luigi Mainolfi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Confesso che la categoria del traditore non appartiene alla mia cultura politica. Diciamo che Marco ha fatto una scelta sbagliata. Il suo nome non compare oggi tra i collaboratori del giornale.

Lascia un commento