domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Pirandelliana
Marcello Amici “figlio legittimo”di Pirandello
Pubblicato il 04-08-2016


Scena - Enrico IV (1)

Scena – Enrico IV

La differenza fra figlio legittimo e figlio illegittimo fra gli artisti a volte è difficile da spiegare per mancanza di riconoscimenti certificabili. Per quanto riguarda il drammaturgo Luigi Pirandello, crediamo che niente può essere più vero dell’assunto iniziale per l’attore Marcello Amici, figlio “legittimo” e “illegittimo” al tempo stesso, del grande scrittore siciliano.

Dopo XX anni di ininterrotta stagione sulle opere di Pirandello, la maggior parte di questi recitati d’estate nella terrazza della Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino, il fondatore della Compagnia delle Maschere e ideatore della Pirandelliana si meriti a pieno titolo i due riconoscimenti, se non altro spirituali,  consapevoli che il genio di Girgenti andrebbe fiero di questa caparbietà quasi ossessiva di Amici nel rendere omaggio al teatro dell’ambiguo e all’uomo insignito nel 1934 del premio Nobel per la letteratura.

Marcello Amici – La giara

Attualmente, dal 7 luglio fino a domenica 8 agosto, si recitano a giorni alterni due spettacoli: Enrico IV (il martedì, il giovedì, il sabato) e L’altro figlioLa giara  (il mercoledì, il venerdì, la domenica).

Gli astanti, oltre che godere di uno scenario che fa da retroguardia alle rappresentazioni e un Tevere sornione che scorre quasi indolente al di sotto dei contrafforti della chiesa con  in lontananza la nitida sagoma del “Cupolone”, possono veramente sorprendersi  di come le opere  prodotte dalla Pirandelliana, tutte indistintamente, si capiscano alla perfezione: vuoi la bravura di  uno stuolo di attori che animano le scene con la gioia del teatro nel sangue ed anche per le scenografie essenziali, minimaliste al massimo,   supportate da una costumistica a firma della signora Natalìa Adriani, colonna storica di tutta la Compagnia.

Marcello Amici, Sara Berni, Giacomo Bottoni, Andrea Carpiceci, Lorenzo D’Agata, Mario De Amicis, Lucilla Di Pasquale, Alessandra Ferro, Valeria Iacampo, Salvatore Iermano, Valerio Ludovici, Katia Maglione, Giulia Paoletti, Anna Varlese, Marco Vincenzetti, sono gli attori- araldi di  questa stagione. Alcuni vanno e tornano come gli uccelli che migrano,  altri, tutti bravi indistintamente, sono fedelissimi al loro Capo comico: fra questi la bandiera da veterano spetta a Marco Vincenzetti, erede naturale per il proseguimento del Progetto Pirandello e la divulgazione dei suoi drammi teatrali.

Pirandelliana, organizzata dalla Compagnia Teatrale La bottega delle maschere, diretta da Marcello Amici – cosi viene annunciata nei comunicati stampa – è una delle rassegne teatrali più importanti e seguite dell’Estate Romana. Le prime due edizioni (1997, 1998) vennero  rappresentate nel Teatro Romano di Ostia Antica. La rassegna ha poi  proseguito nel Giardino della Basilica di Sant’Alessio, uno degli spazi più intensi dell’Aventino, che si affaccia come un solenne balcone sulla Città. Un luogo antico, austero, silenzioso ed elegante. L’aria che si respira nel Teatro della Bottega non è raddensata, austera, severa, ma è ironica tragedia e commedia tragica. È quella di un teatro che affronta il problema della solitudine esistenziale che opprime e condiziona”.

Le opere in cartellone sono le più rappresentate e conosciute dal grande pubblico, eccezion fatta per L’altro figlio nel quale protagonista è una donna anziana ridotta in miseria con due figliacci, lontani da anni, che non danno più notizie di loro. Ad ogni partenza degli emigranti da Fàrnia, la donna diventa l’interprete di un rituale grottesco: la stesura di una lettera da consegnare ai suoi figli, a Rosario di Santa Fè. Nel lamento della vecchia madre c’è dissonanza con la sua personalità forte e complessa: in giro, non c’è pietà per la sua desolazione. Una stagione tutta da vedere ed applaudire.

Guerrino Mattei

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento