lunedì, 17 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Andrea Malavolti
Charlie Hebdo è/e la satira
Pubblicato il 19-09-2016


Cari compagni, care compagne

Sono un 54enne di Correggio (RE) regolarmente iscritto al PSI. Mi
dispiace perché so che la linea del nostro partito è diversa ma mi
permetto di stare dalla parte di Charlie Hebdo . Charlie Hebdo fa da
sempre “satira cattiva” – compresa le discutibili vignette sui
terremotati dell’Italia centrale – e così è, uno è sempre libero di non
comprarlo. Dopo la famosa strage, ai tempi di “Je suis Charlie”, mia
moglie acquistò Charlie Hebdo. Certo allora eravamo tutti concentrati
sulle vittime ecc. Eppure io l’ho guardato dalla prima all’ultima pagina
e c’erano ad esempio delle vignette terribili sull’amatissimo Papa
Francesco. I meno giovani di voi ricorderanno sicuramente Il Male.
Ecco, a mio parere CH è sulla sua falsariga.

Andrea Malavolti

Andrea Malavolti

Sono socialista da sempre. Nacqui a Reggio Emilia nel 1962 da una famiglia per metà modenese da parte di padre e per l'altra metà reggiana da parte di madre. Per questa mia natura ereditata di "mezzosangue" la mia metà modenese è una sfegatata tifosa del Modena FC (mi dispiace Direttore, conosco benissimo la tua fede granata sponda Regia) ma la mia parte reggiana tifa nel basket per la Grissin Bon Re. Vivo da sempre a Correggio (RE). Nel 1987 mi sono laureato in Lingue e Letterature Straniere Moderne all'Università di Bologna . Lavoro attualmente come giornalista freelance di moda e di sport.

More Posts

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento