lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Apertura della Festa Nazionale dell’Avanti!
Pubblicato il 15-09-2016


aperturafestaavantiHanno aperto la festa dell’Avanti! Luciano Romanzi, Segretario Regionale PSI Lazio; Loreto Del Cimmuto, Segretario Provinciale PSI Roma; Oreste Pastorelli, Tesoriere Psi; Mauro Del Bue, Direttore dell’Avanti! online.

Luciano Romanzi: “Questo è un momento importante di confronto che il partito sta portando avanti. Un momento per ragionare e riflette sulle idee che il partito porta avanti. Dopo il Congresso Nazionale abbiamo ottenuto risultati importanti. Anche nella nostra regione, la Regione Lazio. Il partito ha ora la responsabilità di guidare una commissione. Dobbiamo svolgere questo lavoro sempre più vicino ai socialisti e ai cittadini”.

Loreto Del Cimmuto: “In questi mesi si sta lavorando sulla legge di stabilità. Una legge che deve mettere al centro lo sviluppo. E noi dobbiamo dare il nostro contributo. Anche per la modica della legge elettorale dobbiamo dare il nostro apporto. La legge elettorale da poco approvata, l’Italicum premia l’alleanza tra i due perdenti.
Il nostro impegno dovrà essere concreto anche nel sostenere la riforma costituzionale. Una riforma che sebbene non sia perfetta dà una mano a costruire una democrazie più equa. Questa festa darà prova della capacità dei socialisti di costruire una sinistra diversa”.

Oreste Pastorelli: “Voglio prima di tutto ringraziare i compagni della direzione del nazionale del partito che con grande dedizione hanno portato avanti l’organizzazione di questa festa. Qualcuno pensa che i socialisti siano una specie in via di estinzione. Invece questa festa dimostra che i socialisti ci sono e sono tanti. Dobbiamo portare avanti le nostre idee”.

Mauro Del Bue:  “Mi ero illuso tanti anni fa, dopo fine del partito comunista, che si sarebbe costruito un solo giornale di un grande e unito partito socialista. E che questo fosse stato l’Avanti!. Invece sappiamo come sono andate le cose. Ma anche per questo siamo qui, per testimoniare una grande tradizione. Noi dobbiamo non mollare e continuiamo riprendendo il titolo di un giornale che a Firenze Rosselli vollero fondare per resistere al fascismo
La vicenda di Roma dimostra che i partiti senza tradizione e senza struttura non servono a risolvere i problemi, ma invece li complicano. Chiudo con due parole sulla festa: tre giorni con “la politica in testa”. Speriamo che funzioni. La festa e magari anche la testa…”

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento