martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Incontro tra Governo e sindacati su lavoro e CIG
Pubblicato il 06-09-2016


Foto Roberto Monaldo / LaPresse 24-05-2016 Roma Politica Ministero del Lavoro - Il ministro Poletti incontra i sindacati Nella foto Giuliano Poletti, Carmelo Barbagallo, Susanna Camusso, Annamaria Furlan Photo Roberto Monaldo / LaPresse 24-05-2016 Rome (Italy) Labour Minister Giuliano Poletti meets whit unions In the photo Giuliano Poletti, Carmelo Barbagallo, Susanna Camusso, Annamaria Furlan

Foto Roberto Monaldo / LaPresse

Un nuovo incontro oggi tra Governo e sindacati per quanto riguarda temi importanti come lavoro e pensioni, in particolare già la scorsa settimana Cgil, Cisl, Uil e Confindustria avevano stilato un documento che chiedeva di rivedere in parte il sistema di ammortizzatori sociali, uscito penalizzato dal Jobs Act. Sulle crisi aziendali, il governo intenderebbe mettere una posta di 240 milioni. Sarebbe allo studio, in particolare, un prolungamento di 12 mesi per le Cig in scadenza a dicembre 2016, mentre per i lavoratori che hanno già esaurito gli ammortizzatori si pensa a un prolungamento della Naspi al 75% per 12 mesi, denaro che dovrebbe arrivare dal Fondo occupazione.
Secondo Regioni e sindacati tra i 20.000 e i 30.000 lavoratori sono prossimi a perdere o hanno già perso la copertura degli ammortizzatori sociali o il sostegno alla disoccupazione, a causa dei ritardi nei processi di reindustrializzazione. Per correre ai ripari, il Governo ha previsto dei correttivi al Jobs act per i lavoratori in cassa integrazione, il cui sussidio scadrà a dicembre con un’estensione dell’ammortizzatore di 12 mesi.

Il prossimo 12 settembre ci sarà un confronto sulle pensioni, nel frattempo oggi si è discusso ancora di ammortizzatori e crisi aziendali: tutte le nuove misure dovrebbero confluire in un decreto correttivo del Jobs Act nel quale potrebbero entrare maggiori tutele per gli stagionali rimasti senza lavoro e una modifica sui termini di presentazione delle istanze di Cig. Ma in particolare gli addetti saranno ricollocati, con l’intervento della nuova agenzia dell’impiego, l’Anpal, attraverso la sperimentazione dell’assegno di ricollocamento.

L’apertura del Governo verso i sindacati sembra essere stata dettata dal ‘bisogno di concertazione’, dopo la crisi economica che attraversa ancora l’Italia, ma soprattutto in vista del varo della nota di aggiornamento al Def di fine mese e della prossima legge di Bilancio.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento