venerdì, 2 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Fertility day, Locatelli: non c’è mai fine al peggio
Pubblicato il 21-09-2016


beatrice-lorenzin02-660x350Torna al centro delle polemiche il Fertility day dopo quelle che già aveva attirato su di sé nelle scorse settimane sulla prima campagna cancellata dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Il tiro si concentra sulle immagini che nasconderebbero un presunto messaggio razzista nella copertina di uno degli otto opuscoli. Quello dedicato agli stili di vita, infatti, si vedono due aree con due immagini diverse: per le buoni abitudini da promuovere campeggiamo immagini di ragazzi bianchi e sorridenti. Nella seconda sui ”cattivi compagni” compare invece l’immagine di alcuni ragazzi di colore e con capigliatura rasta. Molte le reazioni sui social da Twitter a Facebook.

fertility-day“Non c’è mai fine al peggio”. Commenta Pia Locatelli, capogruppo del Psi e presidente del Comitato Diritti Umani della Camera. “Era veramente difficile fare una campagna peggiore della precedente, ma i responsabili del #fertilityday ci sono riusciti. Cicogne, clessidre, banane avvizzite, orologi biologici e fertilità bene comune hanno lasciato il posto a quello che sembra essere un manifesto della campagna di Trump con i belli, bianchi e sorridenti dalla parte dei buoni e i neri, ricci che fumano cannabis da quella dei cattivi. Beatrice Lorenzin a questo punto ci dica i nomi dei responsabili della campagna di comunicazione, a proposito di prevenzione: se li conosci li eviti”.

Non si sono fatti attendere i commenti ironici della rete. Tanti gli utenti che su Twitter commentano la nuova immagine. ”E’ uno scherzo, i buoni usi dei bianchi e i cattivi dei neri, ma se è vero chi fa le campagne per il Fertility Day”. ”Un nuovo imbarazzante capitolo” commenta un altro utente, e ancora ”buoni#bianchi, cattivi#neri”.

”Il razzismo è negli occhi di chi guarda, noi pensiamo alla prevenzione”. E’ questa – secondo quanto si apprende – la posizione del ministero della Salute in merito alle polemiche che si sono riaccese sulla nuova campagna per la fertilità e alla vigilia del Fertility Day che si aprirà domani. Sui social, infatti, sono stati presi di mira i nuovi opuscoli messi a punto dal ministero ed giudicati portatori di messaggi ‘razzisti’.

“Qualcuno – è il commento su Facebook del giornalista Enrico Mentana – ha deciso di sabotare il ministero della salute. La contrapposizione tra coppie da spot del dentifricio (a colori) e nero con drogate (virati seppia) per contrapporre gli stili di vita è da tribunale di Norimberga della pubblicità regresso”.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento