lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Nencini: aprire alle coalizioni e rivedere il ballottaggio
Pubblicato il 14-09-2016


Legge-elettorale“Non c’è dubbio: l’esito del referendum determina anche la legge elettorale. Se vince il NO, alle stesse funzioni parlamentari corrisponderà una legge elettorale che sarà diversa se invece vinceranno i SÌ”. Lo ha detto Riccardo Nencini in relazione all’Italicum e al referendum sulle riforme costituzionali. Le riforme e il referendum saranno tra i temi al centro di FestAvanti. Riforma della Legge elettorale, secondo tempo del Governo e legge di stabilità, sinistra riformista gli altri punti discussi alla Festa nazionale dell’Avanti!.

“La vittoria nel referendum – ha puntualizzato il Segretario del Psi – spalanca la finestra su nuove riforme istituzionali a partire dal riassetto del territorio: ridisegno delle regioni, maggiori poteri alle città metropolitane, fusione piccolissimi comuni” – ha aggiunto, in merito al prossimo referendum sulla modifica della Carta Costituzionale. “La legge elettorale dovrà aprire alle coalizioni e rivedere il ballottaggio, nel nome si della stabilità ma senza penalizzare la rappresentanza. Noi – prosegue  Nencini – puntiamo ad avere, dopo le elezioni, un governo in tempi brevi; a Roma, a 100 giorni dal voto, il sindaco è ancora alla ricerca dell’assessore al bilancio e la capitale è senza guida” – ha proseguito. “Urge lavorare fin da ora a una proposta condivisa dalla coalizione di Governo. Una proposta da presentare alle Camere all’indomani del voto referendario” – ha concluso Riccardo Nencini.

Intanto la conferenza dei capigruppo di Montecitorio, ha stabilito che il voto dell’Aula sulla mozione di Sinistra Italiana che impegna il governo a modificare l’Italicum sarà il 21 settembre. Nel corso della riunione si era ipotizzato di fissare il voto al 20. La discussione generale in Assemblea è fissata per il 19 settembre.

Ginevra Matiz

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento