giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

RO-Map. L’Interactive Light Festival torna
a illuminare Roma
Pubblicato il 01-09-2016


Onionlab_AxiomaDopo il grande successo della prima edizione, RO-Map torna per tre giorni (dal 9 all’11 settembre) dedicati al videomapping architettonico in 3D e alle installazioni multisensoriali nel cuore di Roma. Nel 2015 il Festival ha coinvolto oltre 50.000 persone, esordendo nel panorama artistico e culturale di Roma con due grandi installazioni: la monumentale opera di arte digitale Globoscope al Circo Massimo a cura del collettivo francese Coin e il primo mapping in 3D mai realizzato pubblicamente in Italia a Piazza Navona a cura del collettivo Apparati Effimeri.
La seconda edizione RO-Map, Roma Interactive Light Festival, realizzata con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE, e inserita nell’edizione 2016 dell’ESTATE ROMANA: “Roma, una Cultura Capitale”, moltiplica le location e si concentra nel cuore storico-artistico di Roma tra Piazza Navona, il cortile di Palazzo Braschi, Piazza Sant’Agostino e il cortile di Palazzo Altemps. L’obiettivo è quello di creare un itinerario artistico nel cuore della città trasformando per tre giorni alcuni dei suoi siti storici in un museo di arte contemporanea a cielo aperto. Il legame del festival con il territorio e in questo caso con due delle più suggestive corti romane e due delle più affascinanti facciate rinascimentali del Centro Storico, è intrinseco allo sviluppo progettuale. Ogni opera è studiata e realizzata esclusivamente per la location che la ospita, per valorizzare al
massimo il potenziale estetico e architettonico dei luoghi prescelti e promuovere la conoscenza delle location tra turisti e romani.
Due i videomapping in 3D stereoscopico, nuova frontiera delle proiezioni architettoniche, che immergono gli spettatori in un viaggio surreale tra geometrie, linee, suoni e immagini,
decostruendo forme e prospettive: sulla facciata della Chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore in Piazza Navona il collettivo turco Ouchhh presenta in prima mondiale Sphinx. Connecting Cities: Istanbul to Rome, un vero e proprio dialogo visivo e sonoro tra i paesaggi urbani e gli stellati dei cieli delle due città; Axioma è invece una delle ultime creazioni dello studio spagnolo Onionlab che sarà riallestita site-specific in prima nazionale sulla facciata della Basilica di Sant’Agostino nell’omonima piazza. Le due installazioni nei Cortili dei Palazzi romani nascono dalla collaborazione di RO-Map con due tra i collettivi più innovativi nell’ambito delle arti digitali a Roma e in Italia: gli Ultravioletto e i Quiet Ensemble. Nel cortile del Museo di Roma in Palazzo Braschi
oggetti comuni vengono resi protagonisti di una drammaturgia audiovisiva ipnotica e onirica dalla sapienza dei Quiet Ensemble, con il loro Tra cielo e mare; nel cortile del Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps gli Ultravioletto si ispirano alle proporzioni e alle geometrie uniche della corte, invitando gli spettatori ad immergersi in giochi di luce, matematica, suono e movimento con l’installazione 405 Dialogues. Sempre la luce come minimo comune denominatore anche nelle creazioni di Claudia Cherubini, artista del vetro invitata a presentare il suo lavoro tra luce, vetro e materie preziose in Piazza Navona durante le serate del 9 e 10 Settembre. L’obiettivo a lungo termine del festival è dunque quello di promuovere un’immagine inedita e contemporanea di Roma, dimostrarne la bellezza letteralmente sotto altre luci, e insieme di collocare la città in un circolo virtuoso di festival internazionali di arte digitale applicata alle architetture e agli spazi urbani, favorendo il turismo culturale e la diffusione delle più moderne tecniche artistiche.
Particolare attenzione in questa seconda edizione viene dedicata anche alla comunicazione online e a soluzioni e strumenti altamente tecnologici: quest’anno RO-Map inaugura infatti una collaborazione con lo studio romano Oniride che svilupperà dei contenuti di realtà virtuale esclusivi per il festival.
Tale intervento verrà integrato alla comunicazione cartacea e istituzionale del festival regalando al pubblico un’esperienza interattiva ed immersiva già a partire dai supporti grafici che verranno realizzati dal partner We meet Brands, giovane agenzia romana di comunicazione, fino alla documentazione video a 360° che verrà realizzata durante il festival e che sarà possibile fruire in streaming tramite il sito rinnovato grazie alla sinergia stabilita con la web agency NOIS3.
Ideato dal direttore artistico Michele Cinque, con la direzione creativa di Valerio Ciampicacigli, il Festival è prodotto da Lazy Film, società dalla consolidata esperienza nel campo della produzione artistica.
RO-Map è realizzato con il sostegno di importanti partner istituzionali, media partner e sponsor.
Hanno confermato la loro collaborazione: Ambasciata del Brasile, Ambasciata di Spagna,
Ambasciata di Turchia/Ufficio Cultura, Trollbeads, PressUP, Turkish Airlines, ATAC Roma, Wired, Artribune, Car2go, ZERO, Oniride, We meet Brands, Nois3, Vivi Bistrot, Spring Attitude, SUEDE, Famo Cose, Paula Studio.

PROGRAMMA
9-10-11 settembre, ore 21.00 – 24.00
Chiesa di Nostra Signore del Sacro Cuore – Piazza Navona
Ouchhh, “Sphinx. Connecting Cities: Istanbul to Rome” – mapping stereoscopico (3D)
9-10-11 settembre, ore 21.00 – 24.00
Chiesa di Sant’Agostino – Piazza di Sant’Agostino
Onionlab, “Axioma” – mapping stereoscopico (3D)
9-10-11 settembre, ore 20.00 – 24.00
Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps – Cortile
Ultravioletto, “405 Dialogues” – installazione
9-10-11 settembre, ore 18.00 – 24.00
Museo di Roma in Palazzo Braschi – Cortile
Quiet Ensemble, “Tra la terra e il cielo” – installazione
9-10 settembre, ore 21.00 – 24.00
Piazza Navona
Claudia Cherubini, Artista del vetro – dimostrazione di lavoro

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento