domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

EGO International Group.
Come fare impresa in Italia
Pubblicato il 22-09-2016


piccola-mediai-mpresa-innovazioneNell’economia italiana i segnali del cambiamento in atto sono sempre più inequivocabili, l’estero diventa il nuovo “Santo Graal”, e l’internazionalizzazione d’impresa premia chi riesce a gestirla nel modo migliore. Come si possono affrontare i nuovi obiettivi, ma soprattutto come si può interagire con mercati le cui regole non seguono quasi mai i canoni classici, ma cambiano di volta in volta? Secondo la EGO International Group, società italiana che affianca le piccole e medie imprese intenzionate a scoprire nuove piazze di vendita, attivare una strategia mirata è una delle chiavi di volta, perché è vero che il made in Italy è qualcosa di vincente, ma se si arriva impreparati non sempre di riesce ad ottenere il successo voluto.

Formazione per obiettivi, ed ovviamente conoscenza e innovazione, queste alcune delle basi che gli export manager della EGOInternational Group ritengono fondamentali per poter fare internazionalizzazione d’impresa in Italia. I punti deboli delle imprese infatti spesso sono proprio quelli che riguardano le competenze specifiche del mercato estero di riferimento e la formazione di personale che possa sopperire a questa mancanza. Spesso ci si trova in una situazione in cui si hanno ottimi prodotti, come nel comparto food and beverage, ma poca esperienza per saper affrontare nel migliore dei modi ciò che si muove al di fuori del territorio italiano. Confrontarsi con i buyer Arabi o Russi, Giapponesi o Cinesi significa essere in grado di superare dei gap culturali non indifferenti, ed è qui che entra in campo la formazione che deve essere economica e linguistica, arricchita da tecniche di marketing.

Cambia il mercato che diventa glocal, cambiano i competitor che non sono più quelli locali, ed il leit motiv è sempre lo stesso: bisogna adeguarsi. Uno dei primi passi per l’internazionalizzazione dell’impresa che la EGO International Group suggerisce ai propri clienti è quello di cercare di puntare sull’innovazione tecnologica, la visibilità online in primis, che facilità l’accesso a nicchie di mercato che altrimenti non sarebbero raggiungibili, attraverso un business plan in cui va analizzata la presenza in rete della azienda, e studiato il modo per potenziarla, ed anche qui va superato uno svantaggio che in Italia è ancora diffuso. Nonostante la Rivoluzione Digitale sia iniziata da tempo, molte aziende rimangono ancorate alle strategie che in passato hanno regalato molte soddisfazioni, non rendendosi conto che ormai la rete è diventata un fenomeno virale, e che bisogna cavalcare l’onda adesso che è alta.

Il mercato glocal richiede anche consegne della merce più rapida, il che si traduce in sistemi di logistica migliori e sicuri, ma non solo, infatti bisogna avere una produzione minima certa e sicura, evitando così di non poter assolvere alle richieste dei clienti. Internazionalizzare significa anche accorciare le distanze, avere un’azienda in grado di interagire con il mondo e sopratutto avere una perfetta pianificazione strategica dei processi. La necessità è quindi quella di inserire in organico personale capace di affrontare con la dovuta competenza nuove sfide e mercati sconosciuti, per accontentare e soddisfare le richieste che mutano secondo i luoghi, la cultura e l’economia locale.

Questo significa necessità di export manager capaci di essere costantemente aggiornati, EGOInternationalGroup sopperisce offrendo servizi in outsourcing, in attesa che le aziende costituiscano un proprio settore export, con personale formato come necessitano le nuove sfide. Formazione continua, incontri dedicati, fiere internazionali di settore dove entrare in contatto con nuovi finanziatori e competitors, sono tutte attività che permettono di avere un quadro completo di ciò che si dovrà affrontare.

Naturalmente la conoscenza dei mercati e la tecnologia, unite ad un prodotto di qualità, da sole non bastano per essere sicuri di emergere. EGO International Group è convinta che l’internazionalizzazione delle imprese italiane debba si passare dal mantenimento della filiera di successo, ma anche attraverso la ricerca di nuove filiere su cui puntare, mercati esteri giovani dove si può crescere esponenzialmente. Per fare questo è necessario investire in migliorie continue, in tutti i settori, azioni mirate che possano in breve tempo riportare la nostra economia ai livelli che le compete.

Lorenzo Mattei

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento