giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Antonio Guterres nuovo segretario dell’Onu
Pubblicato il 13-10-2016


antonio-guterresL’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha formalizzato la nomina di Antonio Guterres a segretario generale dell’Onu. Guterres succede così a Ban Ki-moon. I 193 Paesi membri hanno adottato per acclamazione la risoluzione che dà l’incarico all’ex premier socialista portoghese per i prossimi cinque anni a partire dall’1 gennaio 2017.

L’ex premier portoghese, 67 anni, ha guadagnato come Alto commissario Onu per i Rifugiati l’autorevolezza per essere accreditato come candidato più credibile durante le votazioni al Consiglio di Sicurezza. Tanto accreditato da mettere d’accordo Russia e Stati Uniti in un momento di particolare tensione che inevitabilmente chiama in causa anche il Palazzo di vetro.

Nato a Lisbona il 30 aprile del 1949 e laureatosi in ingegneria, Guterres ha iniziato la sua carriera politica nei movimenti cattolici prima di entrare nel Partito Socialista portoghese, nel quale ha vissuto la Rivoluzione dei Garofani del 1974 per poi essere eletto per la prima volta in Parlamento due anni dopo, nelle prime elezioni libere dopo la fine della dittatura salazarista.

Nel corso della sua carriera parlamentare Guterres si era guadagnato la fama di oratore brillante; nel 1992 diviene Segretario generale e sotto la sua guida il Ps si aggiudica le elezioni politiche del 1995, guadagnando a Guterres l’incarico di Primo ministro, riconfermato poi nel 1999.

Altro successo diplomatico, la presidenza di turno europea del 2000 che vide l’organizzazione del primo vertice Ue-Africa e l’approvazione dell’Agenda di Lisbona per la crescita e l’occupazione.

Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento