giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Arriva Google Home, l’assistente virtuale
delle case del futuro
Pubblicato il 13-10-2016


google-homeFa il verso ad Echo, ha un design accattivante  e costa – tutto sommato – poco (129 dollari): sarà questo l’assistente virtuale più acquistato il prossimo Natale. Il maggiordomo eterico, Google Home risponde alle domande del proprietario – dalle previsioni del tempo e le condizioni del traffico al cambio di valuta e esaudisce le sue richieste, come ad esempio riprodurre una determinata canzone. L’approccio è touch, come vogliono i più avanzati standard previsti dai dispositivi mobili in uso ormai in larga parte del mondo.

Ci si può affidare ai comandi vocali anche per accedere a quei servizi che le case del futuro prossimo – domotizzate – avranno sempre più integrati al loro interno.

Potremo decidere quale canale Tv vedere, ma anche controllare dispositivi ‘intelligenti’ dell’abitazione, come l’illuminazione. Bisognerà vedere se, nel frattempo, tutte le azioni compiute in casa verranno registrate e catalogate, così da profilare ancora meglio gli utenti per poi tempestarli di pubblicità.

Intanto avremo una sveglia dolce e – subito – le condizioni meteo. Una vera e propria rivoluzione, che sta pervadendo sempre di più la nostra vita domestica, invadendo le ultime nicchie di privatezza come un flagello rovinoso. Il web supremo puparo, in grado di lasciar cadere i fili che tengono in piedi l’homo social. Si avverano le tesi fantascientifiche del bellissimo “Il Cerchio” di Dave Eggers: come ennesima estensione della nostra capacità di agire. Finiremo per diventare tutti monchi, senza il bastone della tecnologia.

Alessia Chinellato

Alessia Chinellato

Alessia Chinellato

Giornalista e #blogger, studio le ricadute che i #social network hanno sulla vita dell'uomo medio. Come lo aiutano, quanto lo illudono. Perché una marea di connessioni talvolta equivale al deserto relazionale. Nella prossima vita sarò The Hammer. Su Twitter @alechinellato

More Posts

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Al penultimo capoverso anche la giornalista ha espresso il mio stesso dubbio: quelle abitudini saranno registrate e impiegate per tracciare il nostro profilo?
    Come sembrano lontani tempi in cui Bill Gates annunciava un futuro in cui le nostre case sarebbero state dominate da un enorme elettrodomestico che avrebbe soddisfatto tutti i nostri bisogni. Ora ci pensa una specie di vaso alto poco più di 14 cm.

Lascia un commento