lunedì, 18 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Craxi: “Medio Oriente, diversità di vedute tra Farnesina e Governo”
Pubblicato il 24-10-2016


“Stamane, su ‘Il Corriere della sera’, il ministro Gentiloni spiega bene la nostra posizione assunta all’Unesco sulla mozione ‘Palestina occupata’: una posizione di astensione tutt’altro che ‘pilatesca’, ma piuttosto diplomatica e ‘tradizionale’ innanzi alle forzature politiche che acuiscono conflitti di parole e di ‘carta’ che non risolvono alla radice le questioni”.
Così Bobo Craxi, del Partito socialista italiano, commentando l’intervista del ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, rilasciata al quotidiano ‘Il Corriere della sera’.
“Si tratta”, spiega Craxi in una nota, “di problemi che devono continuare a essere affidati al dialogo e alla trattativa politica, senza farsi guidare dal successo facile e inutile (mozioni di indirizzo) o lasciarsi cogliere da crisi isteriche, come è successo in questi giorni. La posizione italiana, quindi, non è stata ‘allucinante’: è la diversità di vedute e di strategie fra la Farnesina e Palazzo Chigi a essere vistosa. In Medio Oriente c’è un problema di pace e sicurezza: sicurezza per Israele e pace e riconoscimento al diritto a una patria per i palestinesi”, conclude l’ex sottosegretario agli Esteri.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento