venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

A Parigi “stanza del buco” per i tossicodipendenti
Pubblicato il 14-10-2016


sala-del-bucoVenerdì 14 Ottobre verrà aperta a Parigi una sala dedicata alla somministrazione delle droghe pesanti presso l’ospedale di Lariboisière. Questa notizia ha diviso l’opinione pubblica e la politica. In particolare, la destra francese sembra non essere favorevole alla “somministrazione assistita” delle droghe pesanti.

Al di là delle idee politiche e dello scalpore che ha suscitato questa iniziativa sperimentale, è necessario considerare che l’idea ha un valore sociale importante e che, se ben gestita, può essere in grado di ridurre i decessi per overdose. Inoltre, tutti i cittadini possono trarre beneficio dal fatto che queste persone potranno utilizzare droghe pesanti in un ambiente controllato. Nell’area, infatti, si ridurrà il degrado legato al consumo in strada di queste sostanze. Ciò nonostante, per rendere l’esperimento sociale più efficace, sarebbe opportuno impedire la possibilità di utilizzare droghe reperite al di fuori della struttura, cosa che invece è specificata nel disegno della strategia.

Sostituendo questo punto, si andrebbe a ridurre la criminalità legata allo spaccio e si andrebbero a rispettare i principi dell’ utilitarismo, i quali suggeriscono che è necessario ottenere il maggiore benessere per il maggior numero di persone. Infatti, qualora Parigi decidesse di eliminare lo spaccio nella zona, mettendo a disposizione le sostanze per coloro che hanno una comprovata dipendenza,  l’ esperimento avrebbe fatto centro, poichè si eliminerebbe la criminalità legata alla vendita illegale delle sostanze.

Ovviamente, i medici ed il personale qualificato che faranno assistenza ai tossicodipendenti, dovrebbero inoltre proporre loro delle alternative, come per esempio la somministrazione di Metadone e successivamente la diminuzione graduale dello stesso al fine di poter consentire la disintossicazione.

Alessia Malachiti

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento