mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La sfida di Mosca. Bombardieri nei cieli europei
Pubblicato il 06-10-2016


russiaLa tensione tra Russia e Occidente dalla Siria si sposta nei cieli europei. Due jet russi TU-160 Blackjack sono stati intercettati dagli aerei da combattimento della NATO mentre volavano dalla Norvegia alla Spagna settentrionale.
Non era mai accaduto prima che i velivoli da guerra di Putin arrivassero così a sud, in direzione del golfo spagnolo, per poi virare verso l’Irlanda e la Scandinavia e rientrare nel territorio russo, con “potenziali rischi per l’aviazione civile perché non hanno piani di volo e non usano trasponder, quindi il controllo aereo civile non può vederli né assicurare che non interferiscano con i voli civili”.
Due aerei da combattimento francesi Rafale hanno seguito i bombardieri russi mentre passavano a ovest dell’Irlanda, seguiti da altri due jet Rafale. Infine la Spagna ha inviato due aerei da combattimento F-18 per intercettare i TU-160 a nord di Bilbao. Ma è stata la Norvegia a identificare per prima i due bombardieri Blackjack a nord e aveva inviato due aerei F-16 per intercettare quelli russi a nord della Scozia. La Royal Air Force del Regno Unito ha così inviato gli aerei Typhoon dalla base Lossiemouth mentre gli aerei russi volavano a ovest di Shetland. In seguito la RAF ha affermato che gli aerei russi non sono entrati nello spazio aereo del Regno Unito.
Alla fine della giornata ben quattro eserciti – norvegese, britannico, francese, spagnolo – sono intervenuti per scortare i Blackjack russi. Le operazioni sono state coordinate dal centro delle operazioni della Nato.
La Russia ha in seguito ricevuto le lamentele la parte dell’Islanda perché i bombardieri TU-160 Blackjack avevano volato troppo vicini a degli aerei di linea civili nel corso della stessa giornata, stando a quanto riportato dalla BBC.
Tutto questo si è verificato il 22 settembre scorso quando due enormi bombardieri strategici russi TU-160 Blackjack sono stati intercettati dai caccia di ben 4 paesi europei lungo la loro rotta da nord a sud, ma la notizia è stata diffusa solo poche ore fa dopo un comunicato (in francese) del Ministero della Difesa della Francia che aveva richiesto una missione di pattugliamento aereo.
La Nato vede in tutto questo una vera e propria sfida da parte del Cremlino, nel frattempo in Europa impazza la psicosi da guerra fredda. Anche se diversi eventi continuano a portare attrito tra l’Europa e la Russia di Putin: il conflitto in Siria, le tensioni in Ucraina, le sanzioni e le parti si rinfacciano reciprocamente il mancato rispetto degli accordi di Minsk.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento