domenica, 11 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La vittoria di Emma. “Il tumore? Credo di esserne fuori”
Pubblicato il 19-10-2016


“Credo di esserne quasi fuori, ho ancora delle verifiche, credo che questo antipaticissimo signore denominato tumore, anche molto maleducato perché io non è che lo avessi invitato ad abitare con me, si è presentato, ma credo che, se ho capito bene, se ne sia anche andato. Anche se questa è un tipo di malattia, dicono i miei medici, da cui non si guarisce ci si impara a convivere”. L’annuncio è arrivato da Emma Bonino, intervistata da Enrico Lucci nella puntata di ‘Nemo–nessuno escluso’, in onda questa sera su Raidue.

Una buona notizia che la leader radicale ha annunciato alla tv così come aveva fatto quando aveva reso noto di essere malata. Era il gennaio del 2015 quando in diretta su Radio Radicale spiegò di aver ricevuto la diagnosi di tumore ai polmoni: “Dovrò ridurre le mie attività – disse –  ma non ho intenzione di interrompere la mia attività politica perché da una passione politica non ci si dimette”. Poi con parole commosse invitò i malati che si trovano a combattere nella stessa situazione a non arrendersi: “Dobbiamo tutti sforzarci di essere persone e di voler vivere liberi fino alla fine. Insomma, io non sono il mio tumore e voi neppure siete la vostra malattia, dobbiamo solamente pensare che siamo persone che affrontano una sfida che è capitata”. Fino all’annuncio di oggi: “Questo antipaticissimo signore se n’è andato”.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento