giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A. Top & flop.
Turno infrasettimanale.
Icardi salva De Boer
Pubblicato il 28-10-2016


icardiTurno infrasettimanale ricco di gol: tutto facile per la Juventus (4-1 alla Sampdoria), la Roma risponde vincendo sul campo del Sassuolo, male invece il Milan che perde 3-0 contro il Genoa. L’allenatore olandese resta sulla panchina nerazzurra grazie alla doppietta dell’argentino, decisivo contro il Torino. Bene anche Lazio e Napoli, indietro grande fatica per Pescara e Palermo. Vediamo i top e flop di questa giornata.

TOP – Al terzo posto Giampiero Gasperini. La sua Atalanta, dopo un inizio difficile (si parlava addirittura di esonero), è in un gran momento e si trova subito dietro le big in classifica. A Pescara è arrivata la quarta vittoria nelle ultime 5 gare. Brava anche la società a dargli fiducia. Al secondo posto Edin Dzeko, assolutamente trasformato rispetto all’anno scorso. Il centravanti bosniaco della Roma ha segnato un’altra doppietta nella vittoria 3-1 dei giallorossi sul campo del Sassuolo ed è arrivato a 10 gol in campionato. In pochi se lo aspettavano, ma è lui il capocannoniere della Serie A. E inevitabilmente è diventato insostituibile. Al primo posto, parlando sempre di attaccanti, c’è Mauro Icardi. Il numero 9 dell’Inter è stato decisivo nel 2-1 a San Siro contro il Torino segnando una doppietta. Meraviglioso il secondo gol all’88’ che ha permesso ai suoi di ritrovare la vittoria e soprattutto a De Boer di salvare la panchina. Il futuro dell’allenatore olandese resta comunque incerto, ma intanto ha dovuto ringraziare l’argentino per un successo fondamentale.

FLOP – Al terzo posto Lirola. Il difensore del Sassuolo ha commesso un ingenuo fallo su Dzeko nella partita contro la Roma: inevitabile rigore che lo stesso attaccante bosniaco ha realizzato per il 2-1 dei giallorossi e strada spianata per il successo di Spalletti e compagni. Al secondo posto la difesa del Cagliari: dopo la sconfitta di domenica scorsa 3-5 contro la Fiorentina, è arrivato un altro pesante ko 4-1 contro la Lazio. SI può perdere contro due squadre ben più forti dei rossoblù, ma subire 9 gol in 2 gare è decisamente troppo. Campanello d’allarme per Rastelli. Al primo posto Gabriel Paletta del Milan. Con i rossoneri già sotto 1-0 in casa del Genoa, l’ex difensore del Parma ha commesso un fallo inutile e bruttissimo su Rigoni lasciando i compagni in 10. Rimonta che da difficile è diventata impossibile, anzi i liguri hanno poi dilagato per 3-0. Da un giocatore della sua esperienza non ci si aspettano questi errori.

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento