sabato, 10 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Maduro e la democrazia
a colpi di ‘minacce’
Pubblicato il 10-10-2016


adAncora minacce ai partiti di opposizione nel Venezuela di Maduro.
A rivelarlo è il leader di Azione Democratica, Henry Ramos Allup. Su Twitter, il presidente dell’Assemblea Nazionale ha rivelato che le sedi del partito, aderente all’Internazionale Socialista, sono state attaccate a Barcelona e a Puerto La Cruz, nello stato di Anzoátegui. A colpire sarebbero stati dei gruppi legati al Partido Socialista Unido de Venezuela, ossia al presidente Maduro e al defunto Hugo Chavez.

“L’atto vandalico eseguito all’alba da bande armate legate al PSUV – ha scritto su Twitter Ramos Allup – è stato messo in atto per sabotare il nostro tour”.
Allegate al tweet due fotografie nella quale si vedono le facciate degli edifici, coperte da graffiti e scritte in rosso inneggianti a Chavez e che appellano come “fascista” e “golpista” la sinistra democratica venezuelana.

Le intimidazioni, frequenti in Venezuela, hanno avuto luogo durante la quattro giorni di raccolta firme per il referendum revocatorio nei confronti del presidente Maduro, fortemente promossa da Azione Democratica.
I sondaggi sono palesemente avversi al governo in carica, che si vedrebbe così rimosso dal potere per la prima volta dopo 17 anni di incontrastato dominio (se si eccettuano i pochi giorni del golpe fallito del 2002).

Attualmente, non c’è una data, sebbene le opposizioni sperano che la consultazione revocatoria del mandato presidenziale – un istituto previsto dalla costituzione “bolivariana” voluta da Hugo Chavez nel 1999 – possa tenersi entro fine anno.

Giuseppe Guarino

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento