giovedì, 25 maggio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

ABI ‘sensibilizza’ banche terremotati
Pubblicato il 02-11-2016


abiScatto di reni di ABI, che suggerisce al suoi associati di non pignorare le “macerie” dei terremotati, non solo, esprime solidarietà e vicinanza alle popolazioni del Centro Italia colpite dall’evento sismico del 30 ottobre.

Ebbene è arrivato il momento di chiedersi se sono “stupidi”, perché se è così la cosa è davvero preoccupante. Ho sempre pensato all’ABI come ad una Associazione di volpi; una Associazione di rapaci pronti ad artigliare la preda; una Associazione di banche e funzionari senza scrupoli; una Associazione di uomini privi di sentimenti.

ANSA – “Terremoto: ABI, sensibilizzate banche su sospensione rate”. Come sensibilizzate? Sensibilizzare cosa? Forse vogliono dire che suggeriscono, a bassa voce, alle banche “amiche” che sarebbe opportuno sospendere le rate? Ma le rate a chi? Un territorio che non c’è più, attività commerciali e industriali distrutte, le persone colpite dal sisma, oltre 100.000, sono costrette a salire sui pullman per andare in alberghi lontani con una valigia fatta in fretta e furia. E, ancora, la generazione dei più anziani non riuscirà a tornare dov’è nata prima di morire e, l’ABI, sensibilizza banche su sospensione rate?! Sono esterrefatto per la nostra ignoranza, perché per anni abbiamo affidato i nostri risparmi, la salute economica delle aziende e, quindi, della famiglia a funzionari “incapaci”, talmente incapaci da non capire neppure che non c’è nulla da prendere nelle zone terremotate.

Mi sarei aspettato un segno di lungimiranza, di saggezza, di furberia; avrebbero dovuto dire in termini espliciti che ogni posizione a debito, nei luoghi del terremoto, era sospesa sine die e, invece, questi strani “esseri”, sensibilizzano! Ma questa è una sventura, il sistema bancario italiano dovrebbe finanziare l’intera ricostruzione dei territori distrutti senza interessi, né acquisterebbero di credibilità, quella credibilità che hanno perso in maniera sfacciata. Ma chi ha suggerito questa dichiarazione di ABI che offende tutti i cittadini che hanno perso ogni cosa? La Banca d’Italia, dov’è? Sono tutti spariti i guru della finanza che ci spiegavano le “meraviglie” del bail-in? Nessuno di loro ha il fegato di andare in televisione a dare piena disponibilità per quei territori dilaniati dal cataclisma? Solo un laconico messaggio: sensibilizzate banche su sospensione rate! Ecco, l’Europa ha polverizzato la classe media del Continente per fare gli interessi di questi “campioni”!

Angelo Santoro

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento