giovedì, 25 maggio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Celso Vassallini:
Tina Anselmi, una vita
spesa dalla parte giusta
Pubblicato il 02-11-2016


Egregio Direttore,
Le nostre madri del nostro grande Paese….. In poche parole voglio dire che questo nostro Paese contengono il grande racconto-vissuto di come grazie a loro siamo diventati ciò che oggi siamo, di quanto le donne italiane siano cambiate negli anni di cui si parla e di quanto faccia bene ricordarlo, ripercorrere il cammino fatto e la fatica e il prezzo che quel cammino è costato e ancora oggi vergognosamente costa.

Ma la nostra Costituzione è davvero la più bella del mondo come dice Roberto Benigni? Se diamo uno sguardo ai principi fondamentali parrebbe proprio di sì. Diritto al lavoro, sovranità popolare, pari dignità sociale, libertà religiosa, ripudio della guerra e tutela della cultura fanno respirare aria di democrazia. Di quel «bene delicato da rinnovare renderlo più forte e snello per essere più rappresentativi in Europa e nel mondo», così lo definiva Tina Anselmi, «fragile, deperibile che attecchisce solo in certi terreni -rinnovamento». La democrazia, sosteneva la prima donna ministro della nostra Repubblica, «non è solo libere elezioni ma giustizia, tranquillità per i vecchi e speranza per i figli». Tina Anselmi si è impegnata per conquistare nuovi diritti per tutte e tutti ricordandoci che “nessuna conquista è definitiva”.

Celso Vassalini
Cittadino europeo

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento