venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

TOP & FLOP. Milano: Perisic salva l’Inter, vincono i pantaloncini!
Pubblicato il 21-11-2016


interUn gol dell’esterno croato all’ultimo minuto evita la sconfitta all’esordio sulla panchina nerazzurra a Pioli, doccia fredda per Montella e Berlusconi, presente allo stadio e omaggiato dai tifosi con una bellissima coreografia. Grande spettacolo a San Siro, peccato per la scelta delle maglie: non si capiva nulla

MILANO – Le coreografie dei tifosi, in particolare quella della Curva Sud del Milan dedicata al presidente Berlusconi, la doppietta di Suso, il gran gol di Candreva, il pareggio all’ultimo minuto di Perisic: è stato davvero un bel derby di Milano, terminato 2-2. Peccato solo per la scelta delle maglie: chiunque davanti alla tv avrà avuto difficoltà a distinguere nerazzurri e rossoneri (entrambe le casacche troppo scure), l’unica salvezza sono stati i pantaloncini bianchi dell’Inter. Un pareggio che, con la sconfitta della Roma 2-1 a Bergamo contro l’Atalanta, fa felice la Juventus, ora a +7 sui giallorossi e il Milan dopo il 3-0 interno al Pescara. Continuano a vincere Torino e Lazio, indietro perdono tutte. Vediamo i top & flop di questa giornata.

TOP – Al terzo posto Andrea Belotti. Grazie alla sua doppietta il Torino è passato 2-0 a Crotone, il ‘Gallo’ (così soprannominato per la sua esultanza) ormai è definitivamente esploso ed è diventato il punto fermo della Nazionale di Ventura. Al secondo posto Suso: la sua doppietta non è servita al Milan per vincere il derby, però sono stati due gol davvero bellissimi. Lo spagnolo conferma di essere diventato un giocatore importante. Al primo posto Gian Piero Gasperini. La sua Atalanta continua a stupire: contro la Roma (battuta 2-1) è arrivata la settima vittoria nelle ultime otto partite. Numeri incredibili per gli orobici che ora sognano l’Europa.

FLOP – Al terzo posto Lukasz Skorupski. Il portiere dell’Empoli aveva preso solo due gol nelle ultime cinque gare: contro la Fiorentina ne ha subiti quattro e nel terzo, realizzato da Bernardeschi, non è stato deciso come in altre occasioni. Il suo campionato resta comunque ottimo. Al secondo posto Mauro Icardi. L’attaccante dell’Inter ha sbagliato due gol semplici contro il Milan: di solito li segna praticamente a occhi chiusi. Fortuna che i suoi compagni sono stati più precisi. Al primo posto le maglie del derby di Milano. Incredibile come non si sia deciso di cambiare una situazione che, da subito, risultava difficile. Le casacche rossonere e nerazzurre sono già complicate da distinguere, quest’anno poi sono ulteriormente scure e per il pubblico è stato davvero difficile capirci qualcosa. I pantaloncini bianchi dell’Inter hanno salvato la situazione.

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento