giovedì, 21 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Aereo libico dirottato a Malta. Liberati gli ostaggi
Pubblicato il 23-12-2016


aereoDirottato e fatto atterrare a Malta un aereo con 111 passeggeri, più 7 membri dell’equipaggio. Due i dirottatori a bordo del volo libico Afriqiyah Airways A320 che, con “esplosivi”, volevano far atterrare l’aereo a Roma. Dopo alcune ore sono stati rilasciati tutti i passeggeri e i membri dell’equipaggio, mentre i dirottatori “si sono arresi e sono stati arrestati”. Lo ha dichiarato sul suo account Twitter il premier maltese, Joseph Muscat.

I dirottatori si chiamerebbero Mussa Shaha e Ahmed Ali, avrebbero intorno ai 30 anni e sarebbero originarie della Libia meridionale. Lo ha riferito un pilota dell’aereo, Ali Milad, citato dall’account Twitter di ‘Libya’s channel’.

Secondo quanto sostiene in un tweet l’emittente libica ‘al-Hadath’, i due avrebbero chiesto la scarcerazione di Saif al-Islam Gheddafi, uno dei figli del defunto colonnello libico Muammar Gheddafi. Saif al-Islam, considerato il delfino del colonnello, era stato catturato dai miliziani di Zintan a novembre del 2011, poi processato e condannato a morte per l’uccisione di manifestanti durante le proteste contro suo padre. Saif al-Islam si trova in prigione a Zintan, nella Libia nordoccidentale, come confermato dalle autorità della stessa città lo scorso 8 luglio, smentendo le notizie circolate sulla sua liberazione.

Uno dei due dirottatori ha poi dichiarato di essere il leader di un partito pro-Gheddafi chiamato ‘al-Fateh al-Jaded’ (‘La nuova conquista’). Lo ha riferito l’emittente satellitare ‘al-Arabiya’. La tv libica ‘Libya’s channel’ ha poi riferito di aver parlato con il dirottatore, il quale avrebbe spiegato che l’azione aveva l’obiettivo di accendere i riflettori e promuovere il partito.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento