lunedì, 26 giugno 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Aiutare l’Avanti! in tutti
i modi possibili
Pubblicato il 14-12-2016


Il carissimo compagno Nicola Olanda – a cui auspico davvero ogni bene – in un suo recente articolo scritto su queste stesse colonne Difendiamo, rilanciamo e sosteniamo la voce dei socialisti”, ci ha giustamente ricordato con la sua solita stimolante passione quanto sia utile e assai prezioso avere quotidianamente con noi un giornale come l’Avanti!.

“Se pur on line – egli ha detto – è come aver ritrovato una casa socialista”. Ha ragione, perfettamente ragione. Per questo sottoscrivo molto volentieri il suo appello a favore della piccola testata socialista, quella che ha definito essere una “tribuna”. Una tribuna nella quale si può liberamente discutere e confrontarci: un luogo, insomma, molto costruttivo, da tenere di conto e, proprio per questo, anche tutto da salvaguardare. In anni ormai moto lontani esisteva un’associazione che si chiamava “Amici dell’Avanti!”. Ne fu presidente onorario (un conferimento più che indovinato) il compagno Gustavo Sacerdote (1867-1948), giornalista, traduttore e pure scrittore. Tale associazione risorse a fine anni Settanta con il medesimo intento di dare proprio un aiuto all’Avanti! ed anche alla stampa socialista in generale, che in quel periodo era molto abbondante. Oggi viviamo in un’altra epoca e in tutt’altro contesto. Ma il socialismo, proseguendo nella sua enorme storia, per quanto indebolito fortunatamente non si è ancora arreso. L’Avanti! ne è una concretissima testimonianza. Vale, quindi, la pena di aiutarlo veramente e in tutti i modi possibili questo storico quotidiano.

Magari riscoprendo proprio quei vecchi “Amici dell’Avanti!”. E ritornare – anche se in mancanza di una vera associazione – ad essere proprio come loro, recuperando cioè quell’obiettivo che era alla base della loro meritevole associazione. Intanto, a Nicola Olanda, all’Avanti! e a tutti i cari compagni, faccio i migliori Auguri per un sereno Natale e per un Buon 2017!

Luciano Masolini

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Carissimo Luciano
    Ti ringrazio per avere rilanciato con questo tuo intervento il mio precedente appello per sostenere anche economicamente il Nostro “Avanti on line”
    Colgo l’occasione per informarti che, ieri 15 dicembre, il Direttivo Provinciale di Ravenna ha approvato la mia proposta per l’attivazione del Club Amici dell’Avanti dell’Area Vasta della Romagna.
    Di questa iniziativa ne avevo reso partecipe Mauro Del Bue che in passato aveva spronato le strutture periferiche del PSI ad attivarsi per il lancio di questi Clubs.
    Spero che questa nostra iniziativa in Romagna possa avere un percorso positivo.
    Per il suo successo facciamo affidamento principalmente sui giovani e sul supporto e la partecipazione attiva delle altre Federazioni Provinciali della Romagna. Spero che questo nostro tentativo romagnolo possa coinvolgere in analoghe iniziative i compagni delle Federazioni di altre Regioni.
    Con un abbraccio ti ricambio gli auguri di ogni Bene
    Nicola Olanda

    Il sostegno economico all’Avanti si può fare con Bollettino Postale: c/c nr. 87291001
    intestandolo a Nuova editrice Mondoperaio srl
    indicando come Causale “ contributo per l’Avanti ! ”

    • mi sembra una bella proposta quella di creare club,associazioni denominate amici dell’avanti.Mi attiverò subito per crearne nel mio territorio ,una per ogni comune e contribuire alla diffusione della stampa online. Si potrebbe pensare a creare ,se possibile,moltissime corrispondenze locali (anche nella forma di blog collegati alla redazione nazionale)che permettano a giovani studenti (o a tutti ) di “provare” a cimentarsi con un percorso giornalistico che possa creare anche un futuro professionale. La direzione nazionale potrebbe coordinare il tutto cercando di intercettare anche il mercato della pubblicità online. Molte “redazioni “locali garantirebbero molti contatti quotidiani al sito.

Lascia un commento